Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Edilizia e Pianificazione Urbanistica  / Edilizia Residenziale Pubblica / Vendita alloggi in aree PEEP / Vendita alloggi in diritto di superficie

Vendita alloggi in diritto di superficie

Link alla versione stampabile della pagina corrente

ALIENAZIONE DEGLI ALLOGGI COSTRUITI SU AREE CONCESSE IN DIRITTO DI SUPERFICIE NOVANTANOVENNALE ALL’INTERNO DEI PIANI DI ZONA (P.E.E.P.)
 
Per procedere alla vendita degli immobili costruiti in regime di proprietà superficiaria novantanovennale esistono due opzioni alternative:

A) RICHIEDERE LA DETERMINAZIONE DEL PREZZO E CONTESTUALE RINUNCIA AL DIRITTO DI PRELAZIONE AL COMUNE
L’alienazione degli alloggi, successiva alla prima, o la costituzione sugli stessi di diritti reali di godimento può avvenire esclusivamente a favore di soggetti aventi i requisiti per l’assegnazione di alloggi economici e popolari.
Il prezzo massimo di vendita dell’alloggio dovrà essere determinato fra Comune e venditore sulla base del prezzo medio degli appalti per la costruzione dell’edilizia residenziale pubblica relativi all’anno precedente a quello della cessione stessa, diminuito di una percentuale di deprezzamento, così determinata in base all’età dell’edificio:
da 0 a 5 anni 0%
da 6 a 29 anni 1,25% per ogni anno
da 30 anni e oltre 30% fisso
Il prezzo così determinato, sarà aumentato del corrispettivo nominale versato per la concessione del diritto di superficie, nonché del corrispettivo per oneri di urbanizzazione.
Per l’acquisto dell’alloggio al prezzo così determinato, il Comune può esercitare il diritto di prelazione entro tre mesi dalla data in cui il proprietario dell’immobile, presentando apposita istanza, informa il Comune sulla sua intenzione di cedere il bene.
Pertanto, prima di effettuare il rogito notarile l’interessato deve presentare formale richiesta  di determinazione del prezzo massimo di vendita dei propri immobili al Comune di Cuneo (utilizzando la procedura online presso il ns. Portale all'indirizzo web: https://www.pa-online.it/GisMasterWebS/SU/SU.aspx?IdCliente=004078&IdSU=Sue&IdPage=Mod , seguendo prima le istruzioni per l'autenticazione e l'accesso alla procedura attraverso le credenziali fornite dal sistema e dopodichè accedendo alla sezione Modulistica - Modulistica online - Pianificazione Urbanistica/Edilizia residenziale Pubblica - LINK: Richiesta di determinazione prezzo di cessione di alloggio e pertinenze) con contestuale rinuncia al diritto di prelazione da parte del Comune stesso.
Il Comune, a seguito di domanda, comunicherà per iscritto all'interessato il prezzo dell’alloggio, determinato secondo i criteri sopra indicati. L’iter si concluderà con il provvedimento formale di determinazione del prezzo massimo degli immobili oggetto di alienazione e di rinuncia al diritto di prelazione anche nel caso di vendita ad un prezzo inferiore rispetto a quello stabilito dall'ufficio (Determinazione Dirigenziale, con validità annuale). Ai fini della stipula dell’atto di vendita, detto documento sarà rilasciato in copia autentica dall’Ufficio Segreteria Generale del Comune all’interessato che dovrà allegare n. 1 marca da bollo (€ 16,00).
Si precisa che, qualora si optasse per questa procedura, la parte acquirente deve essere in possesso dei requisiti soggettivi richiesti per l'accesso all'edilizia economico popolare. Tali requisiti sono consultabili alla pagina: Requisiti per l'acquisto e la locazione di alloggi in edilizia agevolata e convenzionata. Si rammenta inoltre che successivamente alla stipula del rogito notarile dovrà essere inviata all'Ufficio Edilizia Residenziale Pubblica, anche via mail in formato digitale, copia dell'atto di vendita, per i controlli e le verifiche del caso.

B) RICHIEDERE IL RISCATTO DEL DIRITTO DI SUPERFICIE AL COMUNE AL FINE DI ALIENARE L'ALLOGGIO AL PREZZO DI LIBERO MERCATO
Tale opzione, a seguito di presentazione di specifica istanza da parte dell'interessato al Settore Promozione e sviluppo sostenibile del territorio - Ufficio Patrimonio - (Link per scaricare la modulistica:  http://www.comune.cuneo.it/patrimonio-attivita-di-piano-valorizzazioni/riscatto-diritto-di-superficie.html),  consente al Comune la possibilità di cedere in proprietà le aree già concesse in diritto di superficie,  dietro pagamento di un corrispettivo da determinarsi ai sensi dell'articolo 31 della Legge 23.12.1998 n. 448. La procedura si conclude con la stipula di un atto pubblico a seguito del quale l'alienazione dell'immobile può avvenire in regime di libero mercato. Per tale procedure consultare la pagina relativa: Trasformazione del diritto di superficie in proprietà ed eliminazione dei vincoli alla commercialità su alloggi in proprietà.

 

PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
09.04.2021 - Ragioneria, Edilizia-Urbanistica, Attività Produttive

Variazione delle coordinate bancarie del Comune di Cuneo

dal 12 aprile 2021

11.03.2021 - Edilizia-Urbanistica

Variante n.30 al P.R.G. vigente Approvazione Progetto Definitivo

Il Consiglio Comunale, con...