Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Cuneo Città Alpina

Cuneo Città Alpina

Link alla versione stampabile della pagina corrente

Cuneo Città Alpina dell'anno 2024

il logo di Cuneo Città Alpina

“Essere città alpina ci permetterà di guardare al 2024 rispetto al tema della montagna e del territorio in modo importante e ci porrà in relazione con altre realtà, non solo italiane, che vivono il loro essere sul territorio montano, con tutte le difficoltà connesse. Guardiamo con molta fiducia a questa prospettiva” - Patrizia Manassero, sindaca di Cuneo.

Il 13 ottobre 2023 Cuneo è stata scelta come “Città alpina del 2024”. La candidatura è stata accolta dall’assemblea generale della “Associazione città alpina dell’anno” a Sonthofen (Germania).

«Nonostante le loro dimensioni spesso ridotte, le città nelle Alpi hanno un'importanza straordinaria per le aree circostanti: si potrebbe dire che bisogna moltiplicare per dieci il numero di abitanti di una città alpina per avere un'idea della sua importanza rispetto alle metropoli non alpine», ha spiegato Wolfger Mayrhofer, Vicesegretario generale della Convenzione delle Alpi. «Questo vale anche per la città di Cuneo, che realizza numerose iniziative transfrontaliere come progetti internazionali sul cambiamento climatico», ha aggiunto il presidente della giuria Norbert Weixlbaumer, che aveva esaminato la candidatura della città.

Le motivazioni della nomina di Cuneo infatti sono molteplici: a livello locale, il piano strategico dell'Agenda locale 2030 traccia la rotta e include temi chiave quali l'inclusione sociale, l'energia e il riciclaggio dei rifiuti, la mobilità dolce (pendolare) e la tutela della biodiversità. Con l'area protetta di 5.500 ettari lungo i fiumi Gesso e Stura, nelle immediate vicinanze della città, Cuneo gestisce direttamente un'area naturale e umida protetta che funge anche da spazio ricreativo locale. Il dipartimento «Metromontagna» dell'amministrazione comunale, istituito di recente, si occupa specificamente del collegamento della città con il territorio circostante e delle opportunità̀ e sfide che questo comporta. La posizione di Cuneo nell’arco alpino, vicino al confine francese, con le sue numerose e vaste aree protette, è contesto già consolidato e allo stesso tempo offre un grande potenziale per progetti ambientali e infrastrutturali transfrontalieri.

Il titolo è da un lato un riconoscimento per la precedente politica di una città, ma dall'altro anche un incoraggiamento e un obbligo a proseguire con impegno su questa strada. Le città premiate lavorano insieme in un'associazione. Far parte di questa rete aiuterà lo scambio di informazioni ed esperienze e lo sviluppo di progetti che consentano di sperimentare nuove attività, in collaborazione tra le città stesse e con altri importanti attori dello spazio alpino. L’adesione impegna le città aderenti alla realizzazione di uno sviluppo sostenibile a lungo termine.

I giovani saranno al centro dell’attenzione: una sfida importante consisterà proprio nel trattenere gli abitanti sul territorio, in particolare i giovani. Occorre mettere in evidenza e rendere appetibili i vantaggi e le opportunità di uno stile di vita delle regioni alpine e offrire standard di vita attraenti. L’associazione “Città Alpina dell’anno” sarà un importante partner per costruire progetti che abbiano un collegamento diretto con la società civile nelle città, con i gruppi di giovani e con gli attori politici a livello locale.

Durante l’anno di “Città alpina”, verranno organizzati progetti, attività, eventi informativi e formativi riguardanti gli obiettivi della Convenzione delle Alpi.

Il calendario è in definizione.

Per approfondire

Il riconoscimento Città Alpina dell’Anno viene conferito dal 1997 a città dell'arco alpino che attuano gli interessi dell'economia, dell'ambiente e del sociale nel proprio Comune, nello spirito della Convenzione delle Alpi.

L’Associazione “Città alpina dell’anno” ha sede a Sonthofen e il segretariato dell’associazione fa capo alla Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi (CIPRA), organizzazione non governativa, indipendente e senza scopo di lucro che, fin dal 1952, si impegna per la protezione delle Alpi e lo sviluppo sostenibile.

CIPRA Internazionale — CIPRA (i)

Elenco città alpine

1997:   Villach
1998: non designata
1999:   Belluno
2000:   Maribor
2001:   Bad Reichenhall
2002:   Gap
2003:   Herisau
2004:   Trento
2005:   Sonthofen
2006:   Chambéry
2007:   Sondrio
2008:   Briga-Glis
2009:   Bolzano
2010:   Bad Aussee
2011:   Idria
2012:   Annecy
2013:   Lecco
2014: non designata
2015:   Chamonix-Mont-Blanc
2016:   Tolmino
2017:   Tolmezzo
2018:   Bressanone
2019:   Morbegno
2020: non designata
2021:   Biella
2022:   Passy
2023: non designata
2024:   Cuneo

PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
01.12.2023 - Cultura, Città Alpina 2024

La Città di Cuneo per la Giornata Internazionale della Montagna

La Città di Cuneo partecipa, lunedì 11...

25.10.2023 - Attività Istituzionali Interne, Città Alpina 2024

Cuneo firma un "patto di amicizia" con Arles e diventa punto di arrivo del percorso della transumanza

Un patto di amicizia tra la città di...

13.10.2023 - Attività Istituzionali Interne, Città Alpina 2024

Cuneo è “Città alpina del 2024”

Cuneo è stata scelta come “Città alpina...