Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Tributi / Tributi precedenti / TARES / Informazioni

Informazioni

Link alla versione stampabile della pagina corrente

Dal 1 gennaio 2014 la TARES è sostituita dalla TARI.

Informazioni generali (fino al 31-12-2013)

A partire dal 1 gennaio 2013 è entrato in vigore il nuovo Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi, in sostituzione della Tassa Rifiuti. Il nuovo tributo è disciplinato dall'art. 14 del D. L. 201/2011, a norma del quale il Comune di Cuneo ha adottato il Regolamento per l'applicazione del Tributo comunale su Rifiuti e sui Servizi nel quale sono indicate le modalità di presentazione delle denunce, delle variazioni, delle cancellazioni, le modalità di pagamento e ogni altro elemento utile alla gestione del tributo.

DICHIARAZIONE DEL TRIBUTO

Ai fini dell'applicazione del tributo vengono considerate le superfici dichiarate ai fini della Tassa rifiuti, pertanto per i contribuenti che non abbiano variato la loro situazione non è necessario presentare nuova dichiarazione.

Solo per le aziende agricole e i coltivatori diretti devono essere dichiarati tutti i locali (escluse le stalle) utilizzati e precedentemente non tassati.

Sussiste invece l'obbligo di dichiarazione nei seguenti casi:

- inizio dell'occupazione o della detenzione di locali

- variazione degli immobili occupati o detenuti

- verificarsi o venir meno dei presupposti per il riconoscimento delle riduzioni previste dal regolamento

- decesso del contribuente, da parte dei familiari conviventi, dei co-obbligati o degli eredi

- cessazione dell'occupazione o della detenzione dei locali.

La dichiarazione deve essere presentata entro 90 giorni dal verificarsi di uno dei suddetti casi.

PAGAMENTO DEL TRIBUTO

L'ufficio Tributi invierà ai contribuenti un avviso di pagamento con allegato il modello F24 precompilato con l'importo da versare. Il contribuente è tenuto a verificare la correttezza dei dati contenuti nell'avviso di pagamento, provvedendo a comunicare eventuali discordanze per l'aggiornamento della propria situazione tributaria.

La mancata ricezione di tale avviso non esula il contribuente dall'obbligazione tributaria, pertanto chi non ricevesse tale avviso è invitato a rivolgersi all'ufficio Tributi per verificare la propria situazione.

Per l'anno 2013, in deroga a quanto stabilito nel Regolamento per l'applicazione del Tributo comunale su Rifiuti e sui Servizi, il pagamento del tributo è previsto in 3 rate con scadenza 30 settembre, 30 novembre e 28 febbraio 2014; per chi volesse pagare il tributo in un'unica soluzione la scadenza è fissata al 30 novembre. La rata con scadenza 30 novembre sarà comprensiva della maggiorazione di € 0,30/mq, prevista dall'art. 10 comma  2 lett. a del D.Lgs. 35/2013, dovuta allo Stato.

Si sottolinea che non saranno più operative le domiciliazioni bancarie precedentemente impostate; pertanto i contribuenti dovranno preoccuparsi di provvedere al pagamento tramite il modello F24 allegato all'avviso o tramite  bollettino di conto corrente postale disponibile presso gli uffici postali.

 


PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
30.07.2020 - Tributi

TARI anno 2020

A partire da inizio settembre saranno...

03.06.2020 - Tributi

Versamento prima rata IMU

Entro il prossimo 16 giugno dovrà...