Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Polizia Municipale / Ordinanze / Ordinanza di viabilità di estensione della “zona 30”, istituzione del limite velocità di 30 km/h e regolamentazione di Viale Angeli e vie limitrofe

Ordinanza di viabilità di estensione della “zona 30”, istituzione del limite velocità di 30 km/h e regolamentazione di Viale Angeli e vie limitrofe

Link alla versione stampabile della pagina corrente

Ordinanza N. 1133

Il Comandante

Considerato che, con Deliberazione della On.le Giunta Comunale  n. 115 del  12.5.2009,  veniva approvato il progetto esecutivo relativo ai lavori di “ Realizzazione zona 30  - Piano di moderazione del traffico della città di Cuneo”;
Dato atto
che, successivamente, con Del. G.C. n. 117 del 18.05.2010 veniva approvata una perizia suppletiva e di variante al progetto, relativa, tra l’altro, alla posizione delle piste ciclabili;
Visto che
, con Del. G.C. n. 19 del 26/01/2017, veniva approvata l’adozione del Piano Generale del Traffico Urbano (P.G.T.U.) della città di Cuneo, predisposto dallo Studio “Sintagma” con sede in Perugia;
Valutato
che i lavori de quibus hanno interessato l’asse centrale di C.so Nizza, da P.za Galimberti a C.so Giolitti/C.so Brunet, e tutte le strade laterali che vi si affacciano da entrambi i lati;
Dato atto
che si è giunti al completamento dell’opera partendo, inizialmente, dalle strade laterali, nel tratto di C.so Nizza compreso tra P.za Galimberti e C.so Dante, mentre il restante tratto di C.so Nizza è stato ultimato il 15 settembre 2010;
Valutato che, ai sensi della recente Del. G.C. n 225 del 06/09/2018, i lavori di riqualificazione, quale ideale e logica continuazione di quelli eseguiti in precedenza nelle zone limitrofe, interesseranno anche la rivisitazione della circolazione e la valorizzazione di Viale degli Angeli con la realizzazione di cinque nuovi attraversamenti pedonali rialzati nel tratto compreso tra via  C. Invernizio e corso Garibaldi e l’estensione della “zona 30” nelle vie laterali degli isolati compresi fra corso Garibaldi e corso Brunet (esclusi);
Visto
lo studio preliminare della fattibilità dei lavori, posto in essere dal Settore Lavori Pubblici, sulla base dei suggerimenti indicati nei recenti P.G.T.U. e P.U.M.S.
Ritenuto
, limitatamente alle proprie competenze, di dover intervenire, a tutela della sicurezza e della fluidità della circolazione stradale e della protezione degli utenti deboli della strada;
Viste
le innumerevoli segnalazioni e richieste dei cittadini, nonché le relazioni delle pattuglie della Polizia Municipale circa le criticità esistenti nelle aree interessate dal presente provvedimento;
Visti
i disposti del cds, del relativo regolamento di attuazione ed esecuzione e, in particolare, dell’art. 7 del Codice della strada;
Visti
gli artt. 39 e 40 del Codice della strada e relativo regolamento di attuazione ed esecuzione;
Visto
l’art. 107 del D.lvo 267/2000;
Richiamata l’Ordinanza
n. 736/2010 prot. Rord/790/2010;

Premesso che l’apposizione, a regola d’arte, della dovuta segnaletica stradale (verticale ed orizzontale), così come prevista dal codice della strada e dal relativo regolamento di attuazione ed esecuzione, nonché ogni accorgimento previsto per legge o ritenuto opportuno (quali, ad es., adeguata illuminazione degli attraversamenti pedonali rialzati, etc.), è a carico del Settore Lavori Pubblici, per il tramite delle Ditte/personale dal medesimo incaricati;

ORDINA

a far data dal 07.12.2018,
in modificazione ed integrazione delle precedenti ordinanze,
l’ampliamento dell’esistente cd. “zona 30”, insistente nelle vie interne del quadrilatero, lato Gesso, delimitato dal c.so Garibaldi, corso Nizza, c.so Brunet e c.so Solaro, con limite di velocità massima consentita di 30 km/h, con l’inclusione, oltre alle vie di cui al puntoa), già previste nella precedente ordinanza, delle seguenti vie (indicate al punto b):

a)
• Via Senatore Toselli
• Via Luigi Gallo
• Via Pier Carlo Boggio (tratto da Corso Dante a Corso Brunet)
• Via Vittorio Bersezio (tratto da Via M. D’Azeglio a Corso Brunet)
• Via L. Bertano (tratto da Corso Dante a Corso Brunet)
• Via Emanuele Filiberto
• Via Statuto
• Via Massimo D’Azeglio
• Corso Dante (tratto da Corso Nizza a Viale Angeli)
• Via Mons. Peano

b)
• Viale degli Angeli (nel tratto compreso tra c.so Garibaldi e c.so Brunet, controviali compresi)
• Via L. Parola • Via L. della Torre
• Corso S. Solaro

ORDINA ALTRESÌ

l’istituzione del limite di velocità di 30 Km/h nel tratto di Viale Angeli e Viale Mistral compresi tra c.so Brunet e Via C. Invernizio.

La presente ordinanza integra la precedente relativa all’istituzione delle “zone 30”, in premessa indicata.

DISPONE

che il precetto, di cui alla presente ordinanza, verrà reso noto mediante la prevista segnaletica stradale, orizzontale e verticale, conformemente al progetto approvato, depositato agli atti del Comune, con onere di realizzazione a carico del Settore Lavori Pubblici, per il tramite della ditta appaltatrice dei lavori. E’ incaricato della vigilanza, circa il rispetto dei precetti della presente ordinanza, il personale addetto all'espletamento dei servizi di Polizia Stradale, di cui all'art. 12 del C.d.S. Si dispone, altresì, che del presente provvedimento sia data la più ampia forma di pubblicità tramite pubblicazione nell’albo Pretorio, pubblicazione nel sito internet comunale e diffusione a mezzo stampa affinché gli utenti della strada, per maggior tutela dell’incolumità pubblica, vengano compiutamente resi edotti circa i dispositivi della presente ordinanza.

AVVERTE

che la violazione delle norme di cui trattasi, fatte salve e più gravi responsabilità penali, sarà punita ai sensi del vigente Codice della Strada, D.Lvo 30.04.1992 n. 285.
A norma dell’art. 3, comma 4, della Legge 7 agosto 1990 n. 241, avverso la presente ordinanza, chiunque vi abbia interesse potrà ricorrere, entro 60 giorni dalla pubblicazione, al T.A.R. Piemonte. In relazione al disposto dell’art. 37, comma 3, del D.Lgs. n. 285/1992, sempre nel termine di 60 giorni può essere proposto ricorso, da chi abbia interesse all’applicazione della segnaletica, in relazione alla natura dei segnali apposti, al Ministro delle infrastrutture e dei Trasporti, con la procedura di cui all’art. 74 del regolamento emanato con D.P.R. 495/92. A norma dell’art. 8 della stessa Legge 241/1990, si rende noto che responsabile del procedimento è il Comandante della Polizia Municipale. Si trasmette, per l‘esecuzione, copia del presente atto a Ufficio Gestione del Territorio e Ufficio Stampa.

Dalla Residenza Municipale, 07/12/2018

IL COMANDANTE BERNARDI dott. Davide Giulio

PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
04.05.2021 - Polizia Municipale

Chiusura primo tratto di Corso Nizza per allestimento cantiere (zona palazzo Ex Banca d’Italia)

A partire da domani mattina, mercoledì...

03.05.2021 - Polizia Municipale

Controlli della Polizia Locale nel primo week end di zona gialla

Quello appena trascorso è stato, per la...

26.04.2021 - Lavori Pubblici, Polizia Municipale

Abbattimento piante affette da tarlo asiatico in via Circonvallazione Nord

martedì 27/4