Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Pianificazione Territoriale e Strategica / PIANO STRATEGICO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE - 2030

PIANO STRATEGICO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE - 2030

Link alla versione stampabile della pagina corrente
Logo Piano Strategico Cuneo 2030

PIANO STRATEGICO “CUNEO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE”

L’Amministrazione Comunale di Cuneo ha intrapreso la sua seconda esperienza di Pianificazione Strategica, raccogliendo i risultati dispiegati dal suo primo Piano Strategico, varato nel 2006 con orizzonte temporale al 2020. Con il primo “Piano strategico - Cuneo 2020” i contesti sociali, economici ed ambientali presi in considerazione erano molto diversi dagli attuali, ma in poco più di un decennio tutti i riferimenti sono drasticamente mutati.

Riflettendo attorno a questi temi si è constatato come, oggi, la costruzione di una visione al futuro, non possa prescindere da un percorso improntato alla sostenibilità economica, sociale ed ambientale, come questione fondamentale per lo sviluppo del territorio e di tutte le politiche locali.

“La sostenibilità è il principio guida dell’Agenda 2030 approvata il 25 settembre 2015 dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, e quindi dall'Italia. L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile riconosce che è necessario intraprendere, in tempi rapidi e in modo determinato, un nuovo modello di sviluppo in grado di tenere insieme, in modo virtuoso, crescita economica, diritti sociali e tutela dell’ambiente. È in gioco non solo la sopravvivenza del pianeta, ma anche il futuro economico, sociale e civile dei nostri Paesi, messo a rischio da una crescita sempre più limitata e insufficiente per assorbire l’elevata disoccupazione, da enormi disuguaglianze, nonché dal drammatico acuirsi dei conflitti e delle migrazioni indotte da guerre e catastrofi naturali e sanitarie. Per dare concretezza a questo progetto, l’Agenda 2030 è corredata da una lista di 17 obiettivi (Sustainable development goals, SDGs nell'acronimo inglese) e 169 sotto-obiettivi, che riguarda-no tutte le dimensioni della vita umana e dello stato degli ecosistemi e che dovranno essere raggiunti da tutti i Paesi del mondo al più tardi entro il 2030. Si va dall'eliminazione della povertà alla salute per tutti, dalla crescita economia e lavoro dignitoso all'eliminazione delle disuguaglianze, comprese quelle di gene-re, dalla tutela dell’ambiente alla qualità della vita nelle città, dall'educazione all'innovazione per la sostenibilità. Insomma, un progetto che vede finalmente economia, società, ambiente e istituzioni elementi ugualmente importanti per costruire un futuro sostenibile”.
Enrico Giovannini, Portavoce dell’Alleanza Italiana per lo sviluppo sostenibile

Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile

L’O.N.U. e 193 paesi membri, inclusa l'Italia, hanno tracciato un programma strategico mondiale, hanno fornito gli obiettivi che ciascun individuo, comunità, territorio, governo è chiamato ad assumere come propri per ri-orientare in chiave sostenibile le proprie azioni, iniziative e progetti, per questo la Città di Cuneo, come capoluogo di provincia e città media del nord Italia, vuole comprendere cosa ha fatto, cosa fa e cosa può fare per il raggiungimento di tali obiettivi, sperimentando un percorso di “territorializzazione cuneese degli obiettivi di sostenibilità dell’O.N.U.”.

L’Agenda 2030 e i 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile costituiranno, pertanto, la cornice programmatica di riferimento del nuovo innovativo “Piano strategico per lo sviluppo sostenibile – Cuneo 2030”.

Guarda la presentazione delle “linee di indirizzo” del Piano strategico CUNEO per lo sviluppo sostenibile discusso il 14 novembre 2019 alle Commissioni consiliari congiunte dalla I alla VI nella Sala del Consiglio Comunale.

Torna a inizio pagina


COS’È LO SVILUPPO SOSTENIBILE?

Sviluppo Sostenibile

Un percorso di pianificazione strategica imperniato sullo sviluppo sostenibile deve innanzitutto rendere chiara quale sia la direzione lungo cui ci si muove e attorno a cosa è necessario orientare sforzi, progetti ed iniziative future. Cos'è, dunque, lo sviluppo sostenibile?

Lo sviluppo sostenibile è una forma di sviluppo economico compatibile con la salvaguardia dell'ambiente e delle risorse da lasciare a disposizione delle generazioni future. La definizione oggi ampiamente condivisa di sviluppo sostenibile è quella contenuta nel rapporto Brundtland, elaborato nel 1987 dalla Commissione mondiale sull'ambiente e lo sviluppo:

«Lo sviluppo sostenibile è un processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle risorse, la direzione degli investimenti, l'orientamento dello sviluppo tecnologico e i cambiamenti istituzionali vanno resi coerenti con i bisogni delle generazioni future oltre che con le attuali»

«Ambiente e sviluppo non sono realtà separate, ma al contrario presentano una stretta connessione. Lo sviluppo non può sussistere se le risorse ambientali sono in via di deterioramento, così come l’ambiente non può essere protetto se la crescita non considera l’importanza anche economica del fattore ambientale. Si tratta, in breve, di problemi reciprocamente legati in un complesso sistema di causa ed effetto, che non possono essere affrontati separatamente, da singole istituzioni e con politiche frammentarie»

La sostenibilità ruota attorno a tre componenti fondamentali:

  • Sostenibilità economica: intesa come capacità di generare reddito e lavoro per il sostentamento della popolazione.
  • Sostenibilità sociale: intesa come capacità di garantire condizioni di benessere umano (sicurezza, salute, istruzione, democrazia, partecipazione, giustizia.) equamente distribuite per classi e genere.
  • Sostenibilità ambientale: intesa come capacità di mantenere qualità e riproducibilità delle risorse naturali.

L'area risultante dall'intersezione delle tre componenti, coincide idealmente con lo sviluppo sostenibile, mentre le intersezioni intermedie tra le componenti, vengono indicate con le parole “Vivibile, Equo, Realizzabile”, come indicazioni di tipo operativo e di verifica.

Torna a inizio pagina


POSIZIONAMENTO DI CUNEO IN TEMA DI SVILUPPO SOSTENIBILE

Cosa significa per Cuneo e il suo territorio costruire una strategia di sviluppo sostenibile in ambito sociale, economico e ambientale? Cosa comporta prendere a riferimento l’Agenda 2030 e gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile nel cuneese? In che modo e con quale intensità il territorio si sta già muovendo in questo senso?

Questi interrogativi hanno guidato il lavoro di definizione del “POSIZIONAMENTO DI CUNEO IN TEMA di SVILUPPO SOSTENIBILE” a cui è possibile accedere da queste pagine, un articolato lavoro di ricognizione di progetti, attività e iniziative promosse dall’ente comunale e dalla rete di soggetti che operano sul territorio, inseriti nella cornice strategica dei 17 obbiettivi di sviluppo sostenibile.

L’accesso a quella che potremmo definire una “AGENDA 2030 LOCALE” avviene idealmente attraverso un “portale multidimensionale”, suddiviso nei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile, con l’idea di restituire una lettura inedita e innovativa dell’azione amministrativa comunale attraverso il filtro della SOSTENIBILITÀ.

La fotografia che ne emerge evidenzia in modo chiaro come la solidarietà sociale, la salvaguardia del territorio, la costruzione di una città dall’elevata qualità urbana, verde e inclusiva siano basate su politiche già da tempo orientate in chiave sostenibile.

All’interno della cornice strategica dell’Agenda 2030, gli sforzi intrapresi in questi anni dalla città e dai tanti attori del territorio, in tema di benessere e inclusione sociale, rigenerazione urbana, mobilità sostenibile, lotta ai cambiamenti climatici, energia e riciclo, potenziamento delle infrastrutture digitali, parità di genere, turismo sostenibile e tutela della biodiversità diventano tessere di un puzzle coerente e coordinato. 

Oggi il PIANO STRATEGICO “CUNEO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE” può affrontare la sfida posta dall’Agenda 2030 da un punto di partenza favorevole grazie all’azione amministrativa degli ultimi decenni, che ha saputo tradurre in progetti, cantieri e attuazioni concrete i principi della sostenibilità e i criteri attorno a cui si struttura una città realmente “green e smart”.

L’adozione dell’Agenda 2030 come “driver” principale delle politiche locali è una sfida complessa e necessita il coinvolgimento di tutte le componenti della società: amministrazione pubblica, portatori di interesse del territorio (fondazioni bancarie, agenzie, consorzi, associazioni di categoria, enti del terzo settore), imprese e soprattutto cittadini e giovani generazioni.

È possibile navigare nel portale cliccando sulle icone dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile

Lavoro di ricognizione a cura del Servizio Pianificazione Territoriale e Strategica – Ing. Elena Lovera
Progetto web e grafica a cura dell’Ufficio Cartografico Comunale – Dott. Flavio Frison

Fonti: Rendiconti di Gestione del Comune di Cuneo; News comunali
Tesi di Master in Sviluppo Locale, Cuneo Sostenibile, Dott.sa Elena Tassone
Siti istituzionali di fondazioni bancarie, agenzie, consorzi, associazioni di categoria, enti del terzo settore.

L’Agenda 2030 Locale necessita del lavoro di tutti, chi volesse segnalare progetti e iniziative in tema di sostenibilità può scrivere a cuneo2030@comune.cuneo.it.

Torna a inizio pagina


AGENDA LOCALE 2030 – CUNEO SOSTENIBILE

L’approvazione della Agenda Onu 2030 è stato un passo fondamentale per definire in modo chiaro e condiviso a livello mondiale gli obiettivi di uno sviluppo che sia sostenibile e attento in egual misura agli aspetti ambientali, sociali ed economici.

Sottoscrivendo quel documento, le varie nazioni si sono impegnate ad intraprendere un cammino di profondo cambiamento delle strategie di sviluppo. È iniziato quindi un percorso di consapevole attenzione alla sostenibilità, consolidato dalle adozioni nazionali dell’Agenda 2030, avvenuta in Italia nel 2017 con la pubblicazione della “Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile”.

Agenda Locale 2030 del Comune di Cuneo

Ma gli sforzi richiesti per il raggiungimento dei global goals hanno sempre più spostato il focus dell’attuazione dal livello nazionale a quello locale ponendo in un ruolo chiave i governi degli enti territoriali, chiamati a contribuire all’implementazione di azioni e politiche concrete. Molti dei target dell’Agenda 2030 sono legati alle attività istituzionali di enti, istituzioni e governi territoriali e - soprattutto a tale livello - devono essere definite le politiche e le misure, allo scopo di migliorare ed orientare gli interventi da adottare per il raggiungimento degli obiettivi.

Il Comune di Cuneo, con la definizione della propria AGENDA LOCALE 2030 ha inteso delineare una strategia di sviluppo sostenibile locale, compiendo un passo decisivo ed innovativo verso l’identificazione ed il raggiungimento degli obiettivi posti dalle Nazioni Unite (17 Goals), individuando specifici obiettivi quantitativi per ogni Goal, coordinando le strategie settoriali definite nel corso dell’ultimo mandato, in coerenza alle misure strategiche del PNRR e della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile.

La Strategia di Sviluppo Sostenibile entra quindi a far parte consapevolmente del ciclo di programmazione strategica dell’Ente comunale con orizzonte temporale 2030, declinata in 3 pilastri strategici e 3 grandi sfide, che ricalcano le tre dimensioni della sostenibilità: sociale, ambientale ed economica.

Le tre dimensioni della sostenibilità

Scarica il documento AGENDA LOCALE 2030 - CUNEO SOSTENIBILE

Il documento AGENDA LOCALE 2030 - CUNEO SOSTENIBILE è costruito attraverso il contributo corale di tutti gli Assessorati e le strutture tecniche comunali e costituisce lo strumento necessario per sollecitare un più ampio interesse e un ingaggio “ragionato e consapevole” degli stakeholders del territorio verso i temi della sostenibilità, attraverso percorsi mirati di condivisione e co-progettazione.

L’Agenda Locale 2030 – Cuneo Sostenibile include:

  • la “Visione” che sta alla base del processo avviato dalla Città di Cuneo per il proprio territorio, basata sullo sviluppo sostenibile. Fa riferimento ai processi attualmente in atto a livello internazionale, nazionale e regionale che hanno alla base un cambio di prospettiva per lo sviluppo delle società dal livello mondiale fino alla scala locale e dettano l’azione comune per una concreta transizione verso lo sviluppo sostenibile.
  • la “Missione” che la città si dà attraverso la propria Agenda locale 2030. Si tratta di orientare le politiche e le azioni per il raggiungimento di obiettivi di cambiamento utili a concretizzare la “Cuneo sostenibile” attraverso un percorso di “territorializzazione cuneese degli obiettivi di sostenibilità dell’Agenda 2030”.
  • il “Contesto”, entro cui tale visione e missione si attuano, dal Green Deal europeo, alle Strategie per lo sviluppo sostenibile nazionale e regionale fino alle “strategie settoriali” di cui il Comune si è dotato in questi ultimi anni negli ambiti sociale, economico e ambientale a partire dall’attuale posizionamento della città.
  • la Strategia è accompagnata da uno specifico documento di misurazione e monitoraggio degli indicatori utili a “leggere” l’evoluzione del posizionamento della città in termini di sostenibilità: 101 indicatori di sostenibilità, elaborato in collaborazione con la Rete dei Comuni Sostenibili.

In questo quadro complessivo si collocano le strategie e le misure che la città ha scelto di sviluppare per “territorializzare” l’Agenda 2030 e i suoi 17 obbiettivi di sviluppo sostenibile per accompagnare il territorio e la comunità locale verso un futuro sostenibile, suddivise in 3 grandi sfide:

Le tre grandi sfide

La strategia di sviluppo sostenibile AGENDA LOCALE 2030 rappresenta, dunque, una linea guida del processo di programmazione strategica dell’Ente, che la sviluppa avvalendosi di una molteplicità di strategie e politiche di tipo settoriale, in tema di energia, clima, mobilità, digitale (PAESC, PUMS, Comuni Smart - Sistema di Informazioni per la mobilità ed il turismo, Agenda Digitale) e di programmi e progetti strategici in ambito commerciale, scolastico, sociale, urbano… (Distretto del Commercio di Cuneo, Agenda Urbana e PinQuA, il Piano Strategico “Lo sport di domani, Communal living...)

Lo scopo prioritario dell’Agenda Locale 2030 è:

  • incardinare la strategia di sviluppo sostenibile negli strumenti di programmazione settoriale elaborati dai vari Assessorati dell’Ente e dai Settori comunali competenti, discussi e approvati dal Consiglio Comunale;
  • classificare i diversi strumenti di programmazione in base agli S.D.Gs., costruendo un “quadro di coerenza e coordinamento delle politiche e delle strategie comunali” basato su un approccio integrato;
  • raccordare le strategie ed i progetti strategici dell’ente con le misure finanziabili con il PNRR e con la Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile, in modo da rendere l’Agenda LOCALE 2030 anche uno strumento utile per approcciare la nuova, imponente stagione di finanziamenti europei.

Il cuore della strategia dell’Agenda Locale 2030 è così strutturata:

  1. per ogni GOAL viene riportata l’analisi della situazione nazionale elaborata dall’ASviS nel suo rapporto annuale “L’Italia e gli obbiettivi di sviluppo sostenibile – Rapporto ASviS 2021”, gli obbiettivi quantitativi suggeriti dall’Agenda 2030 dell’ONU e l’elenco sintetico dei target;
  2. nel primo box vengono indicati i temi e le politiche di rilievo, indicate con una parola chiave (città verde, città inclusiva, città dello sport, città sostenibile ecc...), accompagnate da una serie di misure e proposte correlate. Temi e politiche fanno riferimento prioritariamente alle misure di investimento delineate dal PNRR, le proposte invece riportano e sintetizzano gli obbiettivi e le azioni contenute nelle strategie settoriali dell’ente che sono riportate nei Box Strategici.
  3. nel secondo box le proposte strategiche vengono intrecciate con le missioni del PNRR e le macro aree della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile;
  4. nel terzo box vengono illustrate sinteticamente le strategie settoriali dell’Ente comunale e i progetti prioritari afferenti ad ogni singolo goal.

PILASTRO SOCIALE > # la città delle PERSONE

GOAL 1> COMMUNAL LIVING

GOAL 2> STRATEGIA PER I FARMER’S MARKET

GOAL 3> TAVOLO DEL BEN-ESSERE | LO SPORT DI DOMANI

GOAL 4> SCUOLE AL CENTRO E PNRR SCUOLA

GOAL 5 E 10> PARI OPPORTUNITÀ E LOTTA ALLE DISUGUAGLIANZE E DISCRIMINAZIONI

PILASTRO AMBIENTALE > # la città del FUTURO

GOAL 7 E 13> PIANO DI AZIONE PER L’ENERGIA SOSTENIBILE E IL CLIMA – PAESC

Strategia di Mitigazione al 2030
Strategia e piano di azione per l’adattamento ai Cambiamenti Climatici

GOAL 15> PARCO NATURALE GESSO E STURA: MASTERPLAN, ATTIVITÀ, INIZIATIVE

PILASTRO ECONOMICO > # la città CHE CAMBIA

GOAL8> IL DISTRETTO DEL COMMERCIO DI CUNEO

GOAL 9> STRATEGIA PER LA SMART CITY

GOAL 11> STRATEGIA DI RIGENERAZIONE URBANA PER CUNEO SOSTENIBILE. 4 LINEE DI INDIRIZZO

GOAL 11> PERIFERIE AL CENTRO e AGENDA URBANA|CUNEO ACCESSIBILE

GOAL 11> PINQuA: COMUNITÀ INTEGRATA NELLA NATURA | CUNEO LABORATORIO SOCIALE

GOAL 11> PIANO URBANO DI MOBILITÀ SOSTENIBILE

APPROFONDISCI NEL DOCUMENTO le principali strategie comunali riconducibili ai diversi GOAL dell’Agenda 2030, contenuti nella SEZIONE STRATEGICA dell’AGENDA LOCALE 2030

Torna a inizio pagina


PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
27.04.2022 - Pianificazione territoriale e strategica

Casa della Sostenibilità | Primavera Sostenibile

Per promuovere la conoscenza diffusa...

14.04.2022 - Sportello Europa, Pianificazione territoriale e strategica, Appalti, Lavori Pubblici

PINQuA, online 4 procedure di gara per Accordi Quadro per la realizzazione di 261 interventi (sette del Comune di Cuneo)

Oltre 820 milioni di euro di lavori...

06.04.2022 - Pianificazione territoriale e strategica

Webinar: I territori rurali del Piemonte per le sfide di sostenibilità

13 aprile 2022 - Orario: 9.30-13.00

11.02.2022 - Pianificazione territoriale e strategica

Consegna della targa “COMUNE SOSTENIBILE” alla Città di Cuneo

Il 15 febbraio alle ore 10:30 si terrà...

14.12.2021 - Pianificazione territoriale e strategica

.in.onda.azione.sostenibile. CUNEO PEDALA E CAMMINA. LA MOBILITÀ ATTIVA PER IL BENESSERE DELLE PERSONE E DELLE CITTÀ

Torna un nuovo appuntamento di...

10.09.2021 - Pianificazione territoriale e strategica, Europe Direct

.in.onda.azione.sostenibile. CARLO RATTI. LA CITTÀ DI DOMANI

15 settembre 2021, ore 18, sul Canale...

09.09.2021 - Stampa e Comunicazione, Lavori Pubblici, Pianificazione territoriale e strategica, Socio Educativo

Inaugurata la Scuola dell’Infanzia “Fillia” nel Quartiere San Paolo

Oggi, giovedì 9 settembre, è stata...