Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Periferie al Centro / Gli interventi / Completamento Asse Rettore

Completamento Asse Rettore

Link alla versione stampabile della pagina corrente

Descrizione intervento

L'asse rettore è la direttrice viaria principale che attraversa la città dal vertice della parte storica alle propaggini sud di espansione urbana dell'altipiano, rivestendo pertanto un'importanza fondamentale per il sistema di mobilità cittadina. L'intervento prevede la riqualificazione architettonica e funzionale del tratto di Corso Francia compreso tra Corso Gramsci e via Giordanengo, mediante la sistemazione della pista ciclabile esistente, consentendo di migliorare le connessioni tra il centro cittadino ed i quartieri di Donatello, San Paolo e San Rocco.

Il tratto interessato sarà realizzato mediante lieve restringimento della carreggiata rispetto all'attuale, con spartitraffico centrale definito solamente mediante segnaletica orizzontale, che dalla rotatoria con corso Gramsci si estende sino a via Giordanengo. Su tutto il tratto come sopra descritto sarà realizzato il nuovo impianto di illuminazione stradale mediante posa di pali a doppio sbraccio e armature dotate di lampade a LED. Le piante saranno disposte su entrambi i lati della strada e nella parte prospicente il parco Ferruccio Parri (già Piazza d’Armi) saranno integrate nel verde del parco che costituirà elemento di connessione con la parte est dell’altopiano.

La carreggiata sarà quindi suddivisa su due sensi di marcia con una corsia per ogni senso di marcia. Lo spartitraffico centrale in segnaletica orizzontale avrà funzione di protezione per le svolte a sinistra e per gli attraversamenti pedonali.

Sarà realizzata la nuova pista ciclabile sul lato ovest in direzione Cuneo – San Rocco. Su tale lato esiste già una pista ciclabile, nella parte a valle sulla piazza della Costituzione e corso Gramsci, e sulla parte a monte adiacente al campo di atletica "Merlo". In tal modo si andrà a completare un percorso al momento privo di continuità.

Tale pista è prevista con una larghezza di 2,5 m e quindi sarà percorribile in entrambi i sensi di marcia.

Anche sul lato est è prevista un’analoga pista ciclabile di larghezza di 2,5 m che però non potrà presentare continuità su tutto il tratto oggetto di intervento a causa dei muretti di recinzione degli edifici esistenti che con il presente progetto non si prevede di espropriare.

Il tratto di pista ciclabile realizzabile sul lato est, pur non essendo prevista lungo l’intero tratto assolve comunque l’importante funzione di prolungare la pista ciclabile di futura  realizzazione nell’ambito del medesimo progetto “Periferie al centro – nuovi modelli di vivibilità urbana” che prevede un intervento di prosecuzione delle piste ciclabili attualmente attestate in corso Nizza all’altezza di Piazza Europa.

Ad interventi attuati si avrà la percorribilità ciclabile da Piazza Torino lungo tutta via Roma recentemente pedonalizzata, si potrà proseguire a senso unico sulle esistenti ciclabili su entrambi i lati di Corso Nizza fino all’altezza di Piazza Europa, dove verranno realizzati i tratti attualmente non presenti su entrambi i lati di corso Nizza fino all’altezza di Via Einaudi dove si collegherà alla piazza della Costituzione per giungere al lotto in oggetto.

All'intersezione con la via Giordanengo sarà realizzata una rotatoria stradale che contribuirà ad incrementare la sicurezza veicolare riducendo le possibilità di collisione, un problema di sicurezza per il traffico veicolare in entrata ed uscita con la via Giordanengo stessa.

L’anello interno ha un diametro di 16 m, mentre quello esterno presenta un raggio di 17 m. Esternamente a tale anello trovano posto ancora la pista ciclabile ed il marciapiede pedonale. La parte interna della rotatoria viene pavimentata con cubetti a spacco in composto cementizio vibro compresso.

Al fine di permettere il collegamento tra il lato destro in direzione Cuneo – San Rocco e la piazza d'Armi si propone la realizzazione di un attraversamento ciclopedonale realizzato con una geometria tale da garantire un elevato livello di sicurezza con la creazione di un’ampia isola pedonale a centro strada e il disallineamento della traiettoria di attraversamento ciclopedonale che obbligherà a fare una sorta di “S” impedendo un attraversamento perpendicolare ai flussi dei veicoli in transito. In tal modo il pedone o ciclista, giunto sull'isola salvagente centrale sarà obbligato a dirigersi con lo sguardo in direzione dei veicoli in arrivo dalla corsia in procinto di attraversare avendo in tal modo ben coscienza della velocità del veicolo che sta sopraggiungendo.

Sul fronte del Campo di Atletica si procederà all'ampliamento verso sud-ovest della zona di parcheggio che ingloberà parte delle aree interne, oggi destinata ad area verde inutilizzata. In tal modo sarà aumentato il numero di posti auto disponibili.

Il progetto

Stato avanzamento intervento

I lavori sono stati appaltati al raggruppamento di imprese composto dalle ditte Massucco Costruzioni srl (mandataria) e Ramero Aldo (mandante)

Tempistiche

Si prevede un cantiere della durata di 365 giorni dalla data della consegna dei lavori.

Quadro economico

Importo complessivo dell'intervento è fissato in €. 2'932'350,00 finanziato mediante fondi statali destinati dal DPCM 25.05.2016 “RIQUALIFICAZIONE URBANA E SICUREZZA DELLE PERIFERIE”.