Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Tributi / Imposta di Soggiorno / Gestori strutture - accesso

Gestori strutture ricettive

Link alla versione stampabile della pagina corrente

Accesso al portale

E' possibile accedere al portale attraverso una delle seguenti modalità:

  • Credenziali personali (nome utente e password), richieste all’ufficio e inviate alla casella di posta elettronica della struttura ricettiva.
  • Sistema Pubblico d’Identità Digitale - SPID (per info: www.spid.gov.it). 

Per le istruzioni sull'utilizzo del portale consultare il manuale d'uso.

 

Obblighi dei gestori relativi all'imposta

I gestori delle strutture ricettive hanno i seguenti obblighi:

•   richiedere le credenziali, contestualmente con l'inizio dell'attività, per la registrazione della propria struttura nel portale telematico dell'imposta di soggiorno messo a disposizione dal Comune;

•   informare i propri ospiti dell'applicazione e dell'entità dell'imposta di soggiorno e delle esenzioni previste, affiggendo inoltre cartelli informativi in appositi spazi, e richiedere il pagamento dell'imposta entro il periodo di soggiorno di ciascun ospite;

•   riscuotere l'imposta, rilasciandone quietanza, emettendo una semplice ricevuta nominativa al cliente (conservandone copia) oppure inserendo il relativo importo in fattura indicandolo come "operazione fuori campo IVA";

•   perentoriamente entro quindici giorni dalla fine di ciascun trimestre solare (ossia entro il 15 gennaio, 15 aprile, 15 luglio, 15 ottobre di ogni anno):

  1. riversare al Comune le somme riscosse attraverso una delle seguenti modalità:

    1. modello di pagamento F24, indicando il codice tributo “3936” e il codice ente/codice comune "D205" (il modello F24 deve essere compilato nella sezione “IMU ed altri tributi locali”);
    2. bonifico bancario sul conto corrente di tesoreria:
      Presso: Intesa Sanpaolo S.p.A.
      IBAN: IT 26 Y 03069 10213 1000 000 46038
      Intestazione: COMUNE DI CUNEO – SERVIZIO TESORERIA
      BIC: BCITITMM
      Causale: IMPOSTA DI SOGGIORNO, denominazione struttura ricettiva e trimestre di riferimento.

      2. comunicare, tramite il portale, i seguenti dati:

      1. numero di pernottamenti soggetti all'imposta;
      2. numero di pernottamenti esenti dal pagamento suddivisi per tipologia;
      3. numero delle persone che hanno pernottato;
      4. imposta incassata ed estremi versamento.

      N.B. La dichiarazione trimestrale va presentata anche se per il periodo considerato non ci sono stati pernottamenti o ci sono stati pernottamenti solamente di soggetti esenti dal pagamento dell’imposta.

      •   presentare al Comune:

      • il conto giudiziale della gestione relativo all'anno precedente in qualità di agente contabile perentoriamente entro il 31 gennaio di ogni anno;
      • la dichiarazione annuale cumulativa relativa all'anno precedente, perentoriamente entro il 30 giugno di ogni anno ed esclusivamente in via telematica.

      •   conservare per cinque anni la documentazione relativa ai pernottamenti, all'attestazione di pagamento dell'imposta da parte di coloro che soggiornano nella struttura e le dichiarazioni rilasciate dal cliente per l'esenzione dall'imposta di soggiorno, al fine di rendere possibili i controlli tributari da parte del Comune.

      •   ove richiesto, esibire e rilasciare ai competenti Uffici del Comune di Cuneo atti e documenti comprovanti le dichiarazioni rese, l'imposta riscossa e i riversamenti effettuati.

      •   parimenti i proprietari, gli usufruttuari o chiunque abbia disponibilità di unità abitative per locazione turistica, nonché i soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, gli operatori professionali, che intervengono quali mandatari o sub locatori, qualora incassino i canoni di locazione o i corrispettivi o qualora intervengano nel pagamento dei predetti canoni o corrispettivi, sono responsabili della riscossione e del versamento dell'Imposta di Soggiorno, di tutti gli obblighi previsti sopra e degli ulteriori adempimenti previsti dalle Leggi e dal Regolamento comunale.

      Altri obblighi dei gestori

      Oltre a quanto specificato sopra, i gestori delle strutture ricettive hanno i seguenti obblighi ulteriori:

      •   presentare nuova dichiarazione relativa alla Tassa sui Rifiuti (TARI);

      •   richiedere codice identificativo regionale (CIR) alla Regione Piemonte, attraverso il portale Locazioni turistiche, solo per coloro che effettuano locazione turistica (cioè le strutture extra alberghiere e senza partita IVA);

      •   trasmettere mensilmente i dati statistici dei flussi turistici e inviare l’aggiornamento annuale delle caratteristiche e dei prezzi al servizio Piemonte Dati Turismo, attraverso la piattaforma Ross1000 (Per ulteriori informazioni: Piemonte dati turismo);

      •   comunicare giornalmente le persone alloggiate nelle strutture ricettive alle autorità di pubblica sicurezza, ai sensi degli artt. 9 e 109 TULPS, attraverso la piattaforma AlloggiatiWeb.

      Penalità, indennità, sanzioni, rimborsi

      Per omesso/parziale/tardivo versamento si applica una penalità del 30% dell'imposta dovuta.

      L'elenco completo delle sanzioni è disponibile all'art. 9 del Regolamento.

      La procedura di rimborso delle somme versate e non dovute è indicata all'art. 12 del Regolamento.


      Contatta l'ufficio:

      tel. 0171 444314   mail: Invia una email (apre nuova finestra)impostadisoggiorno(at)comune.cuneo.it

      PRIMO PIANO | Tutte le news

      RSS
      14.03.2020 - Attività Istituzionali Interne, #Emergenza Coronavirus, Polizia Municipale, Attività Produttive, Anagrafe, Tributi, Socio Educativo, Edilizia-Urbanistica

      Nuove disposizioni per l’accesso agli uffici e agli sportelli comunali

      A partire da lunedì 16 marzo, l’Ufficio...

      22.06.2018 - Tributi

      Entrata in vigore dell'Imposta di soggiorno

      Dal 1 luglio