Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Attività istituzionali interne / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente

21.04.2020 - Socio Educativo, #Emergenza Coronavirus, Commercio, Agricoltura

#Coronavirus. Misure stabilite dal COC nella riunione del 21 aprile

Si è conclusa da poco la riunione del Centro Operativo Comunale.

Al centro dell’incontro odierno, i nuovi provvedimenti della Regione Piemonte resi noti nel pomeriggio di ieri.

Come già comunicato, si ribadisce che i mercati alimentari inizialmente previsti per sabato 25 aprile in piazza della Costituzione e per venerdì 1° maggio in piazza Seminario, saranno anticipati rispettivamente a venerdì 24 e giovedì 30 aprile, mentre, così come previsto dal nuovo Decreto Regionale n. 47 di lunedì 20 aprile, è stato invece annullato il mercato del 25 aprile in frazione Cerialdo; quello di Madonna dell’Olmo sarà invece anticipato a venerdì 24.

Nella serata di ieri sono arrivati anche i chiarimenti ufficiali della Regione sull’accesso agli orti. “Sono valide le regole disposte dal Governo con il DPCM del 10 aprile 2020” si legge nel documento. Quindi, come recita la risposta del Governo alla domanda specifica, “La coltivazione del terreno per uso agricolo e l’attività diretta alla produzione per autoconsumo rientrano nel codice Ateco 01 e sono quindi consentite, a condizione che il soggetto interessato attesti, con autodichiarazione completa di tutte le necessarie indicazioni per la relativa verifica, il possesso di tale superficie agricola produttiva e che essa sia effettivamente adibita ai predetti fini, con indicazione del percorso più breve per il raggiungimento del sito”. Per quanto riguarda gli orti di seconde case il Governo specifica che “È consentita l’attività di cura e manutenzione solo da parte del personale incaricato che svolge attività imprenditoriale riconducibile al codice Ateco 81.30, restando fermo che per i proprietari o locatari l’accesso alla seconda casa è consentito solo se dovuto alla necessità di porre rimedio a situazioni sopravvenute e imprevedibili (quali crolli, rottura di impianti idraulici e simili, effrazioni, ecc.) e comunque secondo tempistiche e modalità strettamente funzionali a sopperire a tali situazioni”.

Sempre ieri la Regione, dando seguito alla nota del 18 aprile del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, ha chiarito la possibilità di apertura delle attività di vendita al dettaglio di piante e fiori, oltre a quelle delle coltivazioni agricole e produzioni di prodotti animali. Pertanto l’intera filiera relativa alla produzione, al trasporto e alla commercializzazione dei prodotti agricoli - tra i quali rientrano sicuramente anche i semi, le piante e i fiori ornamentali, le piante in vaso, i fertilizzanti, ecc. – è espressamente ricompresa nell’ambito delle attività consentite.

In questi ultimi giorni sono arrivate numerose segnalazioni relative a guanti e mascherine abbandonati sui marciapiedi e nelle strade, ricordiamo quindi ai cittadini di prestare attenzione e di seguire le regole previste per raccolta dei rifiuti. Guanti, mascherine e fazzoletti usati vanno conferiti nell’indifferenziato facendo attenzione ad utilizzare due sacchi (di cui quello interno senza il codice a barre), chiusi bene con nodi saldi, nastro adesivo o laccetti. 

Numeri utili e informazioni di servizio

E’ sempre attivo il numero telefonico 0171-444.700 riservato alle richieste per i Buoni Spesa (dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 17 e il venerdì dalle 8.30 alle 12.30). Chi volesse contribuire ad aiutare le tante famiglie cuneesi che in questi giorni si stanno trovando in difficoltà nell’acquistare beni di prima necessità come cibo e farmaci, può farlo mediante bonifico bancario sul conto corrente intestato al Comune di Cuneo, IBAN: IT 22 P 03111 10201 0 0000 0032346, indicando la seguente causale: “COVID-19 Solidarietà alimentare e Codice Fiscale”. 

Per rimanere aggiornati su informazioni e nuove disposizioni si ricorda che è possibile aderire al Servizio Sms della Protezione Civile, per iscriversi compilare il modulo pubblicato qui. Invitate parenti, amici e conoscenti ad attivare il servizio, più iscritti ci saranno maggiore sarà l’efficacia.

Nel ricordare il numero unico 0171.44.44.44 del Comune, attivo tutti i giorni dalle 9 alle 18 per fornire informazioni di carattere non sanitario e richieste di chiarimenti, si segnala che per necessità e difficoltà particolari in ambito sociale e di volontariato si può chiamare il Segretariato sociale attivato dal Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese (tel. 0171-334666). Il servizio è operativo dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17, il sabato dalle 8 alle 13.