Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Attività istituzionali interne / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente
Mirabilia Festival XVI edizione

Mirabilia Festival XVI edizione

14.07.2022 - Stampa e Comunicazione, Manifestazioni, Turismo

Mirabilia Festival XVI edizione

Il 31 agosto inizia il Festival di Cuneo. Mirabilia Festival 2022, XVIma edizione, avrà luogo infatti dal 31 agosto 4 settembre 2022. Una programmazione unica in Italia che permetterà, nello spazio di pochi giorni, di assistere a una selezione di eccellenze del panorama europeo.

A inaugurare il Festival il 31 agosto sarà la storica Compagnia francese Transe Express con Poupées Géantes et Tambours, uno straordinario spettacolo che trasformerà le strade della città in un enorme teatro d’opera itinerante; al Teatro Toselli, al termine dell’inaugurazione nella piazza di fronte al Teatro, in scena gli spagnoli della Compagnia Nueveuno Circo, eccellenza nell'ambito della giocoleria, che in apertura di Festival presentano Sinergia 3.0, un complesso e incredibile spettacolo che incanta grazie alla precisione assoluta dei performer in scena, uno dei “gioielli imperdibili” dell’edizione 2022 che si è scelto di ri-programmare dopo il grande successo, lo scorso anno, dello straordinario Suspension.

E ancora nella serata CirkVost, icona francese del circo che offre nel suo repertorio sia grandi spettacoli di trapezio volante sia spettacoli più intimi e di ricerca e in occasione dell’apertura del Festival presenta la prima nazionale di A-Tripik, uno spettacolo di clown, acrobati e polifonia vocale, dedicato a un pubblico adulto, che porta a una riflessione sul potere del denaro, dell'amicizia, della seduzione, in un viaggio intimo e potentissimo allo stesso tempo.

Nei giorni successivi si prosegue con una programmazione importante iniziando dal Teatro dei Venti con Moby Dick (Premio UBU 2019, Premio Rete Critica 2019) sabato 3 settembre, una grande produzione di teatro urbano, che ha già rappresentato l'Italia nel mondo e che ha recentemente aperto le celebrazioni di Procida 2022 Capitale italiana della Cultura. Uno spettacolo-evento, che porta in piazza la nave del capitano Achab e la sua ossessione per la Balena bianca, con una grande macchina teatrale e un grande numero di artisti, tra attori, musicisti, acrobati e tecnici.

Moby Dick è, nella sua versione più completa, anche uno spettacolo partecipativo: per questo nei 4 giorni che precedono lo spettacolo (30 e 31/8, 1-2 settembre) sono previsti laboratori di formazione per bambini e over 65 della cittadinanza cuneese che prenderanno parte al progetto e saranno in scena il 3 settembre insieme agli attori di Teatro dei Venti. Il casting dei figuranti inizia il 14 luglio per terminare il 14 agosto.

A seguire gli Akoreacro, importante e storica compagnia francese che ha letteralmente "inventato" un ritorno ad un circo più puro, con grandi allestimenti, che il 3 e il 4 settembre presenta la Prima Nazionale di "Arrêt d'Urgence" uno spettacolo di altissima acrobazia sorprendente, selvaggio, INDIMENTICABILE, letteralmente "esplosivo", un travolgente mix di abilità tecnica e di energia che lascia senza fiato su un palcoscenico totalmente inaspettato.

LA DANZA

La programmazione di danza ritorna a Cuneo con un incredibile cartellone che include prime assolute e regionali e si svilupperà durante tutto il festival, tra teatri cortili, spazi inconsueti  e location segrete.

Tra le più significative produzioni di danza urbana vi è quella Cie Twain, che presenta Silenzio, una riflessione sull’importanza di vivere le emozioni nel presente rispetto all’incertezza del futuro.

Ritorna al Festival in prima assoluta Tommaso Monza con Se Fosse, lavoro che fa parte del progetto House of Roots così come ne è parte la proposta del coreografo Andrea Zardi con GRNDR.

Si rinnova anche il Focus Dance sviluppato in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo con i quattro “short format” delle compagnie piemontesi (BTT Balletto Teatro di Torino Zerogrammi, Daniele Ninarello, EgriBiancoDanza) che rappresentano uno degli esiti del progetto Swans never die, coordinato da Lavanderia a Vapore, condiviso e promosso da una rete di soggetti che hanno deciso di unire idee e progettualità, intorno a La morte del cigno, una pietra miliare della storia della danza occidentale dell’inizio del XX secolo. Ma che memoria ne conserviamo? In che forme e in quali corpi? Il progetto ha costruito una programmazione congiunta dalla seconda metà del 2021 e per tutto il 2022 (in presenza e online) con spettacoli, workshop e laboratori di danza di comunità, incontri con gli artisti, webinar e residenze artistiche, per invitare il pubblico a scoprire le diverse possibilità di mettersi sulle tracce di un classico grazie alle sue riletture contemporanee. Sempre la Fondazione Piemonte dal Vivo propone a Mirabilia due imperdibili short format di danza delle compagnie Nod di Torino e Spellbound di Roma ambientate in luoghi inusuali e suggestivi.

La Compagnia EgriBiancoDanza sarà anche presente con il nuovo progetto EartHeart, vincitore insieme a Mirabilia del bando 2022 di Fondazione Compagnia di San Paolo “ARTWAVES. Per la creatività, dall’idea alla scena”. Il Festival ha ricevuto infatti il contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando “ART~WAVES. Per la creatività, dall’idea alla scena” che guarda al consolidamento dell’identità creativa dei territori attraverso il sostegno alla programmazione nel campo delle performingarts e alla produzione creativa contemporanea, unendo ricerca, produzione, offerta e distribuzione in una logica di ecosistema per rafforzare le vocazioni artistiche del territorio.

EartHeart propone un’installazione che scaturisce da un’esperienza iniziata nei mesi precedenti dai danzatori della Compagnia che hanno interagito in modo profondo e diretto con diversi ecosistemi e con alcune comunità locali del territorio.

In programma anche Abbondanza Bertoni con la prima regionale di Doppelganger (Premio UBU 2021) un lavoro che indaga sul doppio, la dualità come differenza, l’opposto che dà origine al mistero. E ancora per il progetto House of Roots le prime di Tommaso Monza con Dreaming Costa Rica e con Green Street Show. Midnight Show per il bellissimo ed emozionante spettacolo Entanglement, con Di Rocco e Rosati, un lavoro sul legame tra esseri umani impercettibile, infinito, che lascia una traccia indissolubile nel tempo e nello spazio.

Riconfermata anche la presenza di Danzicherie e dei suoi giovani talentuosi ragazzi nell’ultima giornata del Festival.

Si rinnova inoltre anche quest’anno Ia collaborazione con COORPI i cui video di La Danza in 1 Minuto saranno visibili presso la segreteria del Festival dal 31 agosto al 4 settembre.

IL CIRCO CONTEMPORANEO

Il Circo ritorna a Cuneo con il meglio delle ultime grandi produzioni europee, spesso in prima nazionale, dislocati in tutta la città, dalle piazze centrali o periferiche ai giardini della città, offrendo al pubblico emozioni e grandissime sorprese a partire dalle già citate Transe Express, Akoreacro e CirkVost dalla Francia e Nueveuno dalla Spagna.

Fabbrica C presenta Parade 78, un villaggio artistico esperienziale in continuo movimento in cui tutto accade e può accadere: performance, giochi, visual, djset, live, show. Sempre dall’Italia il Teatro del Sottosuolo con Paidia, uno spettacolo in cui il rischio è al centro dell’intera drammaturgia, una costruzione ancora in lavorazione ma già al livello dei migliori spettacoli francesi di circo-teatro e che esplora i limiti del linguaggio circense.

LLABYELLOW è lo spettacolo di Carlo Cerato, anch’esso ancora in fase work in progress e presente in programmazione quale esito di Residenza artistica del progetto PerformingLands Artisti nei Territori; un collage di giocoleria, musica, silenzio, luci, costumi, battute e parole. Apertamente astratto, con un carattere ironico e surreale.

IL TEATRO

Anche il teatro offre una programmazione importante a partire dal Teatro dei Venti con Moby Dick.

In cartellone Stalker Teatro (Drama Sound City e un’anteprima del nuovo progetto Le Sedie – Work in Progress), Accademia internazionale del Teatro di Roma (Red & White), Compagnia Il Melarancio, Karma B e Ondadurto teatro (Cabarecht), e giovani compagnie e artisti emergenti come Isacco Basilotta, Giulia Odetto/Collettivo Effe (Il mio corpo è <s>come</s> un monte), Teatro Selvatico, oltre quelli della prestigiosa vetrina FNAS.

Attenzione speciale anche per i più piccoli con gli spettacoli di intrattenimento del Microcirco – Il Paese dei Balocchi che sarà presente per tutta la durata del Festival.

I MIDNIGHT SHOW

Tornano a Mirabilia i leggendari Midnight Show, un cartellone particolare, che vicino alla mezzanotte, propone una selezione di nuove proposte di grande valore affiancati da alcuni dei migliori spettacoli di compagnie affermate, e vedranno in scena Cecilia Rosso, Di Rocco Rosati, Stalker Teatro, Teatro del Sottosuolo.

MUSICA

Per la musica sarà la travolgente marchingband Zastava Orkestar con il suo Zastava On Fire Tour 2022 ad animare le vie della città con un repertorio di brani della Tradizione Popolare Balcanica, Balkan Dance, in una festa collettiva alla quale chiunque è invitato a partecipare.

Tutte le informazioni ed il programma completo su: https://www.festivalmirabilia.it/mirabilia-2022