Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Ambiente, Mobilità e Protezione Civile / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente
La locandina dell'inaugurazione

Il programma degli eventi al Parco Parri

Il programma degli eventi al Parco Parri

Il laghetto di Parco Parri

Il laghetto di Parco Parri

24.05.2022 - Ambiente e Mobilità, Lavori Pubblici

Sabato 28 maggio grande festa di inaugurazione di Parco Parri

Sabato 28 maggio verrà ufficialmente inaugurato Parco Parri, il nuovo polmone verde della città nato nell’ex piazza d’Armi intitolata nel 2012 a Ferruccio Parri, partigiano piemontese, primo Presidente del Consiglio dell’Italia libera. Tra i più carismatici e amati leader dell’antifascismo italiano, conosciuto con il nome di battaglia “Comandante Maurizio”, Parri venne a Cuneo nel 1969 per partecipare all’inaugurazione del Monumento alla Resistenza dei Partigiani. 

“Let’s Parri” è lo slogan scelto per la grande festa di inaugurazione in programma a partire dalle 15 di sabato 28. Il taglio ufficiale del nastro si terrà alle 19 presso la scritta gigante “I love Cuneo” donata al Comune dall’Associazione Comitato Cuneo Illuminata, ma per tutto il pomeriggio il Parco sarà animato da eventi e iniziative. La festa si aprirà alle 15 con il lancio della Giornata Nazionale dello Sport del Coni per cui è previsto l’arrivo di centinaia di bambini. Alle 17 musica dal vivo con dj Alex Marini e aperitivo offerto per tutti dal gestore del Chiosco Parri, per i più piccoli ci saranno zucchero filato e palloncini. In attesa del concerto dei “The Beat Circus” in programma alle 20 e del grande spettacolo di fontane luminose danzanti (alle 21.30) offerto dall’Associazione Comitato Cuneo Illuminata, ci sarà la possibilità di fare un pic nic sul prato (portarsi plaid e cestino di cose buone!).

La festa continuerà domenica 29 maggio con laboratori per famiglie, letture animate, attività cinofile e yoga. Dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18 “Un parco favoloso” giochi e laboratori per famiglie a tutta natura con gli educatori ambientali Itur del Parco Fluviale Gesso e Stura (area bimbi). Alle 11 “Orso buco” laboratorio musicale per famiglie con Manuela Allemano (area giochi d’acqua). Dalle 16 alle 18 “Amici a 4 zampe”, pillole “canine” di approccio al cane e tanto altro con Andrea Imbimbo e Sara Votero (area sgambamento cani). Alle 16.30 “Sono io il più forte!”, laboratorio musicale per famiglie con Manuela Allemano (area giochi d’aqua). E alle 18 pratica yoga all’aperto adatta a tutti con Monica Brignone (area laghetto). Le attività in programma per la domenica saranno annullate in caso di maltempo.

Già in calendario diverse iniziative per il mese di giugno: domenica 5 alle 17.30 “Per fare l’albero”, lettura spettacolo con Elisa Dani per famiglie con bimbini dai 3 anni in su (area giochi d’acqua); sabato 18 alle 21 “Cinema al Parco” (area giochi d’acqua); domenica 19 “Happiness”, spettacolo comico-acrobatico per tutti con la Compagnia Rasoterra (area giochi d’acqua); sabato 25 “Cinema al Parco” (area giochi d’acqua). 

Tutti gli eventi sono gratuiti.

Ferruccio Parri
Nato a Pinerolo (To) il 19/01/1890, deceduto a Roma l’08/12/1981. Fu il primo Presidente dell’Italia liberata. Durante il conflitto del 1915/18, ferito al fronte, gli vengono assegnate sul campo due promozioni e tre decorazioni; è associato all’ufficio operativo del Comando Supremo dell’Esercito. Insegnante al Liceo Parini di Milano, redattore del Corriere della Sera. Aderisce a Giustizia e Libertà e nel 1926 con Carlo Rossellini organizza l’espatrio clandestino del leader socialista Filippo Turati. Più volte viene arrestato e confinato a Ustica e Lipari, rifiuta la domanda di grazia. Promotore del Partito d’Azione, partecipa attivamente alla Resistenza e viene poi nominato vice comandante del Corpo Volontari della Libertà (CVL). Nel 1945 viene nominato Presidente del Consiglio dei Ministri di un Governo di unità nazionale composto da democristiani, comunisti, socialisti, azionisti e liberali. Nel 1946 crea con Ugo La Malfa il Partito Repubblicano e nello stesso anno viene eletto Deputato della Costituente. Nel 1948 viene eletto Senatore e Presidente della Federazione Italiana Associazione Partigiane.