Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Ambiente, Mobilità e Protezione Civile / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente

29.02.2016 - Protezione Civile - Difesa del suolo

I volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile: tra monitoraggio, prevenzione e sensibilizzazione

Anche il 2015 è stato un anno impegnativo per gli oltre 40 volontari del Gruppo Comunale Protezione Civile di Cuneo, che, nelle loro 4.246 ore complessive di servizio negli scorsi 12 mesi hanno svolto numerose attività di vario genere, volte a promuovere la salvaguardia e tutelare l’integrità del territorio e ad assicurare la sicurezza della popolazione. Fortunatamente, lo scorso anno non è stato caratterizzato da emergenze o fenomeni naturali di particolare gravità che abbiano richiesto interventi in condizioni di particolare urgenza, ma proprio per questo l’attività di prevenzione e esercitazione è stata ancora più preziosa e fondamentale.

Una delle attività che annualmente il Gruppo svolge con costanza e dedizione è quella di pulizia, monitoraggio e messa in sicurezza della fascia fluviale del territorio del Comune di Cuneo che, per le sue particolari condizioni morfologiche, è uno degli ambiti più delicati e critici dell’intera area, e che per questo motivo necessita di maggior attenzione e controllo. Inoltre, il Gruppo Comunale si è preso in carico la pulizia ed il monitoraggio della pista ciclabile della confluenza, su cui effettua costanti interventi di pulizia e sistemazione della vegetazione. Inoltre, per tutto il corso dello scorso anno, il gruppo ha portato avanti una preziosa attività di monitoraggio del territorio con particolare attenzione all’abbandono dei rifiuti.

Il Gruppo ha poi collaborato con il Coordinamento Provinciale nella realizzazione di una serie di attività e operazioni portate avanti sia nella sede centrale di Fossano che sul territorio, come l’esercitazione “Tasso” che si è svolta a Paroldo, o i turni di presidio H24 alla sede, oltre a lavori e manutenzioni varie. Non vanno poi dimenticate le operazioni programmatiche e di routine, calendarizzate come formazione ed esercitazione ma altrettanto importanti per la sicurezza.

Preziosi anche i momenti di sensibilizzazione concreta, specialmente nei confronti del mondo giovanile, come la partecipazione a “Puliamo il Parco”, in collaborazione con il Parco fluviale Gesso e Stura, che ogni anno ad ottobre vede un gruppo di classi delle scuole superiori cuneesi impegnate in un’operazione di pulizia approfondita di alcune zone del Parco, quest’anno nella zona delle Basse di Stura. O ancora le giornate di sensibilizzazione nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, con una serie di attività pensate ad hoc e volte a trasmettere a bambini e ragazzi nozioni base di protezione civile e coscienza civica.

Decisamente di minor criticità, ma altrettanto preziose, le collaborazioni in occasione di manifestazioni ed eventi, lo scorso anni su tutti l’Illuminata in via Roma, ma anche la Stracôni, il Carnevale Ragazzi e la Fausto Coppi. Per concludere, vanno citati i corsi di aggiornamento e le attività di formazione, oltre alle esercitazioni con il Coordinamento Provinciale, che permettono di mantenere alto il livello di attenzione e preparazione all’emergenza.

“L’attività dei nostri volontari è estremamente preziosa per la città e per tutta la cittadinanza. Un lavoro silenzioso e discreto, che nella maggior parte dei casi rimane nell’ombra, ma non per questo è meno importante, anzi. La sicurezza e la difesa del territorio sono tematiche che arrivano alla ribalta delle cronache solo in casi di disastri ambientali o tragedie, ma sono le attività di prevenzione e le esercitazioni svolte nel corso dell’anno che ci permettono di arrivare attrezzati e fronteggiare meglio le emergenze” il commento dell’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Cuneo Davide Dalmasso.