Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Ambiente, Mobilità e Protezione Civile / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente

27.10.2015 - Ambiente e Mobilità

Anche Cuneo ha aderito al “Patto dei Sindaci” e si impegna per l’energia sostenibile

Da fine marzo di quest’anno anche Cuneo aderisce al “Patto dei Sindaci” così anche i cittadini cuneesi entrano a far parte di quei 211.226.536 abitanti che si impegnano per l’energia sostenibile e l’ambiente. Il “Patto dei Sindaci” è infatti il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali di tutta Europa, ad oggi sono 6.569 i firmatari, impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori. Attraverso il loro impegno i firmatari del Patto intendono raggiungere e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020. Il Patto è stato lanciato dalla Commissione europea dopo l’adozione del pacchetto europeo su clima ed energia nel 2008, con lo scopo di sostenere gli sforzi compiuti dagli enti locali nell’attuazione delle politiche nel campo dell’energia sostenibile. I governi locali, infatti, svolgono un ruolo decisivo nella mitigazione degli effetti conseguenti al cambiamento climatico, soprattutto se si considera che l’80% dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 è associato alle attività urbane.

Per le sue singolari caratteristiche, essendo l’unico movimento di questo genere a mobilizzare gli attori locali e regionali ai fini del perseguimento degli obiettivi europei, il “Patto dei Sindaci” è considerato dalle istituzioni europee come un eccezionale modello di governance multilivello.

Per tradurre l’impegno politico in azioni concrete, il Comune ha intrapreso una serie di azioni volte appunto a implementare e favorire l’utilizzo dell’energia sostenibile. Più nello specifico, ha proseguito con l’aggiornamento del bilancio energetico comunale ed ora sta lavorando a redigere il PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile).

Il tipo di percorso intrapreso nel Patto è anzitutto di tipo partecipativo, pertanto prevede alcuni incontri con gli stakeholder o portatori di interesse. Il primo incontro è fissato per il 3 novembre  alle ore 14 in Sala Vinaj, via Roma 4. Una serie di incontri e momenti di discussioni fondamentali per il cammino intrapreso dal Comune, nella convinzione che l’impegno assunto a livello europeo attraverso l’adesione al Patto dei Sindaci, potrà essere raggiunto soltanto se lo stesso impegno sarà condiviso anche dagli stakeholder locali, dai cittadini e dai loro raggruppamenti.