Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Ambiente, Mobilità e Protezione Civile / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente

20.03.2015 - Ambiente

Porta a porta: riparte la distribuzione dei sacchetti per il 2015-2016

Il Comune di Cuneo, in accordo con il Consorzio Ecologico Cuneese, informa che si sta provvedendo alla consegna a domicilio delle lettere per la convocazione necessaria al ritiro dei sacchetti per la raccolta differenziata porta a porta per il periodo 2015-2016, distribuzione che partirà il prossimo 30 marzo e si concluderà il 22 maggio p.v., secondo quanto specificato nella lettera suddetta. In tale circostanza, presentandosi con la bolletta pagata della tassa rifiuti, verranno consegnate le nuove forniture di sacchi/sacchetti, oltre al calendario aggiornato valido da maggio 2015 ad aprile 2016. Quest’anno si è optato per un formato del calendario più piccolo e schematico, per un discorso di comodità nei confronti dell`utenza. Si sottolinea, come precisazione, che le frazioni dell’OltreStura sono Madonna dell’Olmo, Confreria, Ronchi, Cerialdo, Passatore, San Pietro del Gallo, Roata Rossi e San Benigno, mentre le frazioni dell’OltreGesso sono Borgo San Giuseppe, Madonna delle Grazie, Bombonina, Spinetta, Roata Canale e Tetti Pesio.

                      Si coglie l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno permesso alla Città di Cuneo di raggiungere elevati gradi di recupero e riciclaggio dei materiali raccolti in maniera differenziata. Infatti, nel mese di febbraio si è superato nuovamente il 70% di raccolta differenziata, traguardo che conferma i risultati sperati con l’impegno e la costanza di tutti i cittadini e le attività presenti sul territorio comunale. Inoltre, confrontando gli attuali risultati di febbraio con quelli ottenuti nello stesso mese di un anno fa, si riscontra una riduzione della quantità totale dei rifiuti prodotti pari a circa -11%, oltre ad un incremento del rifiuto differenziato pari a circa un + 57% e alla riduzione dei rifiuti indifferenziati destinati altrimenti agli impianti di smaltimento pari a circa un -59%. Tali valori, oltre che essere motivo di ringraziamento alla cittadinanza per il contributo di ognuno alla corretta differenziazione dei rifiuti prodotti, mettono in rilievo quanto sia importante proseguire nel comportamento virtuoso intrapreso, per cercare di mantenere i risultati raggiunti o, auspicabile, per migliorarli.