Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Ambiente, Mobilità e Protezione Civile / Ambiente / Acqua / Descrizione casette dell'acqua

Descrizione casette dell'acqua

Link alla versione stampabile della pagina corrente
Casetta dell'acqua in Via Vinaj

Dal dicembre 2012 sono state attivate le casette dell’acqua realizzate sul Comune di Cuneo dalla ditta Pier H2O – azienda cuneese specializzata nel trattamento dell’acqua ad uso alimentare e nella realizzazione e gestione di “casette dell’acqua” pubbliche, a seguito di un bando predisposto dall’Amministrazione comunale per la concessione del servizio riguardante la realizzazione e la gestione delle stesse.

“Il Comune di Cuneo – commenta l’Assessore all’Ambiente Davide Dalmasso - ha deciso di promuovere, su alcune aree nella propria disponibilità, la realizzazione di erogatori pubblici di acqua, refrigerata, in forma liscia e gassata. Un modo per valorizzare ulteriormente la buona acqua potabile in arrivo dall’acquedotto pubblico e per ridurre i rifiuti in plastica, generati anche dall’acquisto di bottiglie”.

Le aree pubbliche interessate sono le seguenti:

  1. area verde nella frazione di San Rocco Castagnaretta, all’angolo di Via Aisone con Via Demonte;
  2. marciapiede di Via Vinaj all’angolo con Via Pavese, nei pressi dei giardini “Baden-Powel”;
  3. area verde in Via Alice Schanzer verso il Viale degli Angeli;
  4. parcheggio posto su Via Borney, nei pressi dell’incrocio con Via Vecchia Ferrovia, a Borgo San Giuseppe;
  5. area verde nelle vicinanze del Piazzale della Battaglia a Madonna dell’Olmo;
  6. Piazzale San Defendente a Confreria.

Il cittadino che intende utilizzare tale servizio deve provvedere al pagamento, mediante chiavetta prepagata o moneta, di un importo pari a 0,05 € per ogni litro di acqua refrigerata liscia e/o gassata.

La ditta Pier H2O ha indicato sulle pareti delle strutture dove è possibile recarsi per l’acquisto delle chiavette prepagate e dei cestelli con le bottiglie in vetro.

Mediante le casette dell’acqua previste sul Comune di Cuneo e alla conseguente riduzione dell’uso delle bottiglie in plastica – sulla base del consumo medio di acqua in bottiglie di plastica calcolato su base nazionale, i cuneesi possono contribuire ad un risparmio annuo di circa 580 tonnellate di anidride carbonica, oltre allo spreco di quasi 4 milioni e mezzo di litri d’acqua che servirebbero per il ciclo di produzione del PET.

Altro vantaggio non trascurabile per i cuneesi, è sicuramente quello economico.

Le casette dell’acqua sono aperte tutti i giorni dell’anno e funzioneranno dalle ore 6,30 alle ore 22,30.

Si sottolinea infine che la realizzazione e la gestione delle casette dell’acqua non comporta alcun onere a carico del Comune di Cuneo.

PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
29.06.2022 - Ambiente e Mobilità, Trasporti

Chiusura ascensore inclinato per collaudo annuale

Nelle giornate di mercoledì 6 e giovedì...

28.06.2022 - Ambiente e Mobilità, Parco Fluviale

Chiuso il lavabici del Parco fluviale a causa della carenza di acqua

In seguito all'ordinanza sindacale...

21.06.2022 - Ambiente

Uso razionale e corretto dell’acqua. Comunicazioni alla cittadinanza

A causa della condizione di siccità...

21.06.2022 - Ambiente e Mobilità, Parco Fluviale

Al Parco fluviale sarà un’estate ricca di iniziative per grandi e piccini

Dopo l’ormai tradizionale apertura...