Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Tributi / IMU / Definizione agevolata

Definizione agevolata

Link alla versione stampabile della pagina corrente

DEFINIZIONE AGEVOLATA DELL’IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) E DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) NEI CASI DI OBBLIGO DI PRESENTAZIONE DEGLI ATTI DI AGGIORNAMENTO CATASTALE PER GLI IMMOBILI CON IMPROPRIO CLASSAMENTO A SEGUITO DI VARIAZIONE DI DESTINAZIONE D’USO

Il Consiglio Comunale, con deliberazione n. 6 del 28/01/2019, ha approvato il “Regolamento per la definizione agevolata dell’Imposta Municipale Propria (IMU) e del Tributo per i Servizi Indivisibili (TASI) nei casi di obbligo di presentazione degli atti di aggiornamento catastale per gli immobili con improprio classamento a seguito di variazione di destinazione d’uso”.

 

OGGETTO: Obiettivo del regolamento è la regolarizzazione della posizione debitoria ai fini dell’Imposta Municipale Propria (IMU) e del Tributo per i Servizi Indivisibili (TASI) con decorrenza dall’annualità 2013.

ANNUALITA’: Sono definibili, attraverso lo strumento della definizione agevolata, i periodi d’imposta relativi agli anni 2013 – 2014 – 2015 –  2016 – 2017 – 2018.

SOGGETTI: Sono ammessi alla definizione agevolata i seguenti soggetti:

a)     i proprietari di fabbricati o i titolari sugli stessi di diritti reali di cui all’art. 9 del D. Lgs. n. 23 del 14/03/2011, che non hanno presentato gli atti di aggiornamento catastale a seguito di variazione di destinazione d’uso;

b)    i soggetti che, non trovandosi più nelle condizioni di cui alla lettera precedente, hanno comunque posseduto dal 01/01/2013 al 31/12/2018, fabbricati con le medesime caratteristiche di cui all’articolo 1;

c)     gli eredi, per i loro dante causa, per i periodi d’imposta indicati nel presente regolamento;

d)    i soggetti che nel periodo dal 01/01/2013 al 31/12/2018 hanno posseduto immobili con le caratteristiche di cui all’art. 1 anche se ad oggi la destinazione d’uso è coerente al classamento catastale.

SCADENZA: Al fine di aderire alla definizione agevolata i soggetti interessati devono presentare apposita istanza redatta su modello (scaricabile in formato A3 o formato A4

Detti moduli dovranno essere consegnati all’Ufficio Protocollo del Comune di Cuneo entro e non oltre il 15/05/2019 mediante consegna a mano, oppure spediti a mezzo raccomandata A/R tramite il servizio postale in tal caso l’istanza si considera pervenuta il giorno di consegna all’ufficio postale con riferimento al timbro apposto o tramite servizio di Posta Elettronica Certificata (PEC) a protocollo.comune.cuneo@legalmail.it.

PAGAMENTI: La definizione agevolata si perfeziona con il pagamento delle somme dovute entro il termine perentorio del 15/05/2019 (fatti salvi i casi di rateizzazione).


Di seguito la modulistica necessaria per la presentazione dell'istanza da effettuarsi entro il termine perentorio del 15/05/2019:

 Istruzioni per la compilazione dell'istanza

 Modello istanza in formato A3

 Modello istanza in formato A4

 Intercalare al modello d'istanza

PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
04.02.2019 - Tributi

Definizione agevolata IMU e TASI

Il Consiglio Comunale, con...

22.06.2018 - Tributi

Entrata in vigore dell'Imposta di soggiorno

Dal 1 luglio

10.07.2017 - Tributi

Bollette per la tassa rifiuti (TARI) 2017

Novità per le utenze non domestiche: la...