Menu di scelta rapida

Regimi di aiuto alle imprese

Link alla versione stampabile della pagina corrente

Presentazione

esercizi commerciali in via Roma
esercizi commerciali in via Roma

L'intervento consiste nell'attivazione di due regimi di aiuto alle imprese, concertati con le associazioni di categoria al fine di adattare i bandi alla domanda effettivamente espressa dal territorio ed ottimizzarne gli effetti sul centro storico.

Si tratta di contributi a fondo perduto per le imprese in "regime de minimis" ovvero contributi di importanza minore concessi ai sensi del regolamento (CE) n. 1998/2006.

L'area di riferimento è quella del P.I.S.U.
(Nota: i civici di Piazza Galimberti al numero 13,15,14A, 14B sono compresi nell'area dell'intervento)

I due Bandi relativi ai regimi di aiuto sono stati adottati con la delibera n.22 approvata nella seduta di Giunta Comunale del 12 febbraio 2015.

Scadenza dei termini di presentazione delle domande di contributo

Le domande di contributo dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 12 di mercoledì 15 aprile 2015 e dovranno essere redatte ed inviate usando esclusivamente la piattaforma SUAP del Comune di Cuneo (raggiungibile attraverso l’home page del sito comunale – alla vece servizi on line – o direttamente a https://www.pa-online.it/GisMasterWebS/Suap/Suap.aspx?IdCliente=004078)

Servizio di supporto ai Regimi di Aiuto

Presso Assessorato alle Attività Produttive in via Roma n° 4 (Palazzo San Giovanni) al 1° piano
1° ufficio nel corridoio a destra.
Recapito telefonico:  0171 / 444580
e-mail: regimi.aiuto(at)comune.cuneo.it

PERSONALE INCARICATO
• Andrea GALVAGNO

ORARI:
In corso di definizione

COME UTILIZZARE IL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA
• Senza prenotazione, negli orari indicati
• Su appuntamento, fissato contattando gli addetti allo sportello per risparmiare tempo - avere risposte specifiche dai consulenti senjor (martedì e giovedì pomeriggio)

LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA
Tempo occorrente per la compilazione della domanda on-line:
• bando 9.3: 30 min / 1 h
• bando 9.4: 1 h / 1.5 h
A patto di avere la seguente documentazione disponibile al momento della compilazione

BANDO 9.3
COSA OCCORRE AVERE A PORTATA DI “CLICK”:
• marca da bollo da 16 € annullata
• carta d’identità del richiedente
• carta d’Identità del proprietario dell’immobile (eventuale)
• accordo di collaborazione tra imprese (eventuale)
• accordo di collaborazione di via/vicinato (eventuale)
• computo metrico (eventuale)
• documentazione integrativa: foto, progetti… (eventuale)

BANDO 9.4
COSA OCCORRE AVERE A PORTATA DI “CLICK”:
• marca da bollo da 16 € annullata
• carta d’identità del richiedente
• carta d’Identità del proprietario dell’immobile (eventuale)
• accordo di collaborazione tra imprese (eventuale)
• accordo di collaborazione di via/vicinato (eventuale)
• computo metrico (eventuale)
• documentazione integrativa: foto, progetti… (eventuale)
• business plan (sarebbe opportuno, per semplicità, precompilarlo a mano, stampando il file .pdf)

 LA DOMANDA È COMPOSTA DA PIU’ PARTI:
• L’istanza principale
• Gli allegati:
dichiarazione in materia di de Minimis, dichiarazione di assenso da parte del proprietario dell’immobile (eventuale), delega per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica della pratica (eventuale).

Bandi

Planimetria dell'area di intervento
Planimetria dell'area di intervento

1° REGIME DI AIUTO
REGIME DI AIUTO PER INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE DEGLI AFFACCI ESTERNI DEL CENTRO STORICO

Sono ammesse a contributo le seguenti tipologie di intervento:
a) Creazione di nuovi dehors o adeguamento di dehors esistenti
b) Sostituzione di insegne esistenti e/o realizzazione di nuove insegne
c) Sostituzione di tende esistenti e/o realizzazione di nuove tende
d) Rifacimento / riqualificazione di vetrine e vetrinette
e) Realizzazione, rifacimento, riqualificazione della segnaletica commerciale di via (es. totem,…)
f) Superamento delle barriere architettoniche, limitatamente all’accesso esterno all’esercizio commerciale.

Dotazione finanziaria complessiva: 100.000 €

Il bando per la presentazione delle domande verrà pubblicato sul sito comunale a partire da giugno e conterrà tutte le modalità di accesso ai contributi

2° REGIME DI AIUTO
REGIME DI AIUTO PER L’INSEDIAMENTO DI NUOVE IMPRESE E PER LO SVILUPPO DI QUELLE ESISTENTI

Sono ammesse a contributo le seguenti tipologie di intervento:
a. insediamento, localizzazione, rilocalizzazione di imprese all’interno dell’area; sono compresi in tale tipologia gli interventi realizzati da:
1. imprese esistenti che intendono trasferire la loro attività nel centro storico da altra zona cittadina;
2. imprese esistenti che intendono realizzare una nuova sede operativa nel centro storico;
3. imprese di nuova costituzione che intendono insediare la loro sede nel centro storico;
b. riqualificazione e ampliamento fisico e/o funzionale di imprese già attualmente localizzate nel centro storico; sono compresi in tale tipologia gli interventi che prevedono:
1. l’ampliamento ed il miglioramento della sede operativa dell’impresa, con l’attivazione di nuovi locali fisicamente collegati alla sede attuale e/o con l’attivazione di sedi secondarie e/o con la riqualificazione della sede attuale e/o con il trasferimento della sede dell’impresa in un nuovo locale all’interno del centro storico;
2. l’attivazione, all’interno della sede attuale, di nuovi servizi e/o di nuove attività tali da rappresentare un potenziamento dell’offerta rispetto alla situazione attuale (ad esempio: ampliamento dell’attività di vendita verso nuove tipologie di prodotti attualmente non commercializzate, creazione di un servizio di ordine on-line, creazione di un servizio di consegna a domicilio, servizio di connessione wireless gratuita per i clienti, estensione degli orari e/o del periodo di apertura al pubblico dell’attività, allestimento di aree e servizi dedicate ai bambini ed alle famiglie,…)

Dotazione finanziaria complessiva: 385.000 €
Il bando per la presentazione delle domande verrà pubblicato sul sito comunale a partire da giugno e conterrà tutte le modalità di accesso ai contributi

La predisposizione delle domande e la valutazione di pre-ammissibilità formale delle richieste potranno essere veicolate dalle associazioni di categoria, la presentazione delle domande avverrà esclusivamente per via telematica tramite un servizio on line appositamente attivato sul sito comunale

Documentazione

Intervento 9.3
Bando a favore di interventi di riqualificazione degli affacci esterni del centro storico

Allegati Bando 9.3

Intervento 9.4
Bando a favore di interventi nel centro storico per l’insediamento di nuove imprese e per lo sviluppo di quelle esistenti

Allegati Bando 9.4

Linee guida dell’arredo urbano del progetto integrato di sviluppo urbano P.I.S.U, con le varianti introdotte con delibera n.14 del 29 gennaio 2015.

Modulistica

Le domande dovranno essere redatte ed inviate, entro e non oltre le ore 12 di mercoledì 15 aprile 2015 , usando esclusivamente la piattaforma SUAP al link http://www.comune.cuneo.it/home/suap.html.

1) Domanda: un'impresa ha ricevuto il contributo con il bando 9.1 sugli affacci esterni e vorrebbe partecipare al 9.4 sui nuovi insediamenti. Trattandosi di due diverse tipologie di intervento  la nuova domanda di contributo potrà ricomprendere anche le spese sostenute successivamente alla data del 01/01/2012 oltre a quelle successive al 01/12/2014?.

Risposta: I requisiti di ammissione al paragrafo 2.1 di ogni bando indicano che potranno beneficiare delle agevolazioni suddette anche le imprese che hanno già goduto di analoghi contributi (bandi PISU 9.1 e 9.2) purché abbiano terminato e rendicontato gli interventi oggetto di finanziamento. Nel caso in oggetto la nuova domanda di contributo dovrà riguardare sole le spese sostenute successivamente alla data del 01/12/2014."

2) Domanda: In base al bando PISU 9.2 un’impresa ha ottenuto un contributo minore a quello indicato al 2° periodo del paragrafo 3.3 del bando PISU 9.4 per una attività tuttora in esercizio. La stessa impresa intenderebbe presentare domanda per il bando PISU 9.4 per aprire una nuova attività compatibile con quelle previste dai bandi con un nuovo insediamento in locale adiacente ma separato da quello dell’attività beneficiaria del primo contributo.
Si chiede, trattandosi di nuova e diversa attività, se il limite di cui al citato paragrafo 3.3 trovi applicazione.

Risposta: Il paragrafo 3.3 del bando 9.4 recita che "Nel caso in cui le imprese abbiano già beneficiato di analoghi contributi PISU (bando 9.2) il contributo massimo ottenibile cumulativamente, attraverso le varie richieste, non potrà comunque essere superiore a € 50.000,00, fermo restando la vigente normativa “De Minimis”.
Nel caso in oggetto, trattandosi della stessa impresa beneficiaria di un contributo nel bando 9.2, potrà essere concesso un contributo massimo pari alla differenza tra 50.000 e il contributo richiesto, a fronte sempre di una spesa minima ammissibile di 20.000€ .

3) Domanda: in caso di società di tipo s.n.c. come gestisco l'inserimento dei soci?

Risposta: in compilazione è sufficiente l'inserimento del legale rappresentante in quanto i modelli di domanda di contributo non contemplano l'inserimento dei soci e per questo motivo non devono nemmeno essere inseriti nel documento di procura speciale. Qualora si voglia comunque evidenziare tale condizione si consiglia di utilizzare il campo note presente nel modello per indicare che trattasi di società snc e di utilizzare l'allegato generico per aggiungere un eventuale elenco dei soci. Qualora si scelga la presente soluzione rimane valido il fatto che i soci non debbano essere inseriti in procura speciale. Sarà cura degli uffici regolarizzare la domanda.

PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
13.09.2019 - Edilizia-Urbanistica

Nuove agevolazioni fiscali per interventi di restauro dei fabbricati

L’Amministrazione Comunale, nell’ottica...

25.01.2019 - Edilizia-Urbanistica

Costo di Costruzione - Aggiornamento

Si comunica che con D.D. n. 20 del...