Menu di scelta rapida

Ex Ospedale Santa Croce (lotto 1)

Link alla versione stampabile della pagina corrente
Veduta aerea del complesso Santa Croce
Veduta aerea del complesso Santa Croce
Il fabbricato visto da via Vaschetto
Il fabbricato visto da via Vaschetto

Il Comune di Cuneo intende dislocare nell' "Ex Ospedale Santa Croce" sito in via Santa Maria l'intera biblioteca comunale ora situata in palazzo Audifreddi, in via Cacciatori delle Alpi. L’imponente complesso  occupa un intero isolato della città storica (4.500 mq) ed è distribuito su quattro piani, con una corte interna.

L'intervento in oggetto prevede il restauro e l'adeguamento funzionale di una porzione del corpo del fabbricato (lotto 1) per la localizzazione di:
1. Spazi per la biblioteca civica al fine di rilocalizzare alcuni servizi
2. Spazi pubblici da destinare ad area di incontri letterari, sala lettura e sala multimediale con accesso indipendente dall'esterno.
3. Spazi privati per punto vendita libri, caffè letterario ecc. con accesso indipendente dall'esterno.

Gli interventi dovranno comprendere:
1. Studio di fattibilità generale che comprenda l'intero complesso ed il cortile interno.
2. Progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva del lotto di intervento.
3. Adeguamento strutturale dell'intero corpo di fabbrica in considerazione della normativa vigente.
4. Rifacimento della struttura e del manto di copertura della parte non ancora ristrutturata (lato corso Kennedy e risvolti sulle maniche di via Santa Maria e interna);
5. Adeguamento dei locali siti nella manica di via Santa Croce (attualmente di uso didattico) ai fini di renderli funzionale per la nuova destinazione d'uso.

 

Stato di avanzamento dell’intervento

La progettazione e la direzione dei lavori è stata affidata alla Società di ingegneria Area Progetti s.r.l. — via Regaldi n. 3 — 10154 Torino (TO)

Il progetto esecutivo è stato approvato con determinazione Dirigenziale n. 200 del 5 marzo 2014

I lavori sono stati affidati all’impresa FANTINO Costruzioni S.p.A. di Cuneo con determinazione dirigenziale n. 1047 del 7 agosto 2014. I lavori saranno consegnati il 3 novembre 2014 e l’utimazione è prevista a agosto 2015.