Menu di scelta rapida
Sei in: Home / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente

02.04.2019 - Europe Direct

Giornata dello studente al Liceo Ancina di Fossano: si parla di Unione Europea ed elezioni

Quale futuro vogliono per l’UE i ragazzi del Liceo Ancina di Fossano?

Se n’è parlato venerdì 29 marzo in occasione della giornata dello studente nel corso dell’incontro dal titolo “L’Unione Europea: una straordinaria avventura”.

Nella prima parte dell’intervento Franco Chittolina, presidente di APICE Associazione per l’incontro delle culture in Europa, ha ripercorso le varie tappe che hanno portato all’Unione Europea che oggi conosciamo, dall’allargamento a 28 paesi fino alla Brexit. In particolare si è rimarcato il ruolo fondamentale di potenza commerciale che tutt’ora l’UE ricopre, nonostante l’ascesa di nuove potenze come la Cina.

La parola poi è passata a Margherita Testa, young multiplier della Provincia di Cuneo per la campagna #StavoltaVoto, nonché ex studentessa dell’Ancina. Margherita, dopo aver parlato delle funzioni delle varie istituzioni europee, ha lasciato la parola agli studenti, circa una sessantina distribuiti in due turni, aprendo un dibattito su cosa vogliono per il futuro dell’Europa.

I ragazzi hanno colto la sfida con entusiasmo, si sono divisi in cinque gruppi tematici: ambiente, istruzione e ricerca, occupazione, trasporti e vie di comunicazione, migrazioni e cooperazione.

Nella prima parte del laboratorio ogni gruppo si è informato su cosa l’UE sta già facendo, con materiale informativo fornito dallo Europe Direct Cuneo e con fonti online, come ad esempio il sito Cosa fa per me l’Europa. In seguito i giovani hanno discusso su cosa vogliono chiedere ai futuri decisori delle politiche europee, come gli eurodeputati che saranno eletti il 26 maggio.

Dai gruppi di lavoro sono emerse molte idee interessanti, che hanno come filo rosso l’importanza di investire in primis nella ricerca in quanto chiave di innovazione in ogni ambito, soprattutto quello ambientale, oltre alla necessità di solidarietà tra tutti gli stati membri dell’UE. Inoltre gli studenti hanno manifestato la volontà di mantenere gli scambi Erasmus con il Regno Unito, nonostante la Brexit.

Infine, alcuni ragazzi e ragazze hanno partecipato a un video per la campagna #StavoltaVoto, che presto verrà pubblicato sui nostri canali di comunicazione.

 

Condividi |  

Ultimi 7 giorni

Ricerca avanzata News