Menu di scelta rapida
Sei in: Home / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente

18.12.2018 - Europe Direct

Giornata internazionale dei migranti: due strumenti messi a disposizione dell'UE a favore dei rifugiati e migranti

Oggi è la giornata internazionale dei migranti e, per celebrare questa importante ricorrenza, vogliamo comunicare che il Fondo fiduciario regionale dell’UE ha adottato nuovi progetti per 122 milioni di euro a favore dei rifugiati e delle comunità locali in Giordania, Iraq e Turchia e il Secondo sondaggio sulle minoranze e sulla discriminazione nell'Unione Europea.

Fondo fiduciario regionale dell'UE in risposta alla crisi siriana

Il pacchetto di assistenza è stato adottato dal Consiglio d’amministrazione del Fondo fiduciario dell’UE, che riunisce la Commissione europea, gli Stati membri dell’UE, i membri del Parlamento europeo e i rappresentanti dell’Iraq, della Giordania, del Libano, della Turchia e della Banca mondiale.

Con questo nuovo pacchetto, i fondi finora mobilitati dal fondo fiduciario regionale dell’UE in risposta alla crisi siriana salgono a un totale di 1,6 miliardi di euro, con 55 contratti stipulati ad oggi.

Il nuovo pacchetto di aiuti da 122 milioni di EUR comprende le seguenti azioni:

— 83 milioni di EUR per l’accesso all’istruzione e all’assistenza sanitaria di base, per sostenere i mezzi di sussistenza attraverso lo sviluppo del patrimonio culturale e per offrire opportunità di istruzione superiore ai rifugiati siriani e alle comunità vulnerabili in Giordania;

— 27 milioni di EUR per fornire opportunità di sussistenza nel settore dello sviluppo agricolo e mediante microprestiti, nonché protezione sociale e istruzione superiore per i rifugiati siriani e le comunità vulnerabili in Turchia;

— 9,5 milioni di EUR per rafforzare i servizi di assistenza fondamentali per le madri e i bambini, nonché per sostenere i mezzi di sussistenza attraverso lo sviluppo del patrimonio culturale all’interno dell’Iraq.

I programmi del Fondo fiduciario sostengono l’istruzione di base e la protezione dei minori e dei rifugiati, la formazione e l’istruzione superiore, il miglioramento dell’accesso all’assistenza sanitaria, il miglioramento delle infrastrutture per l’approvvigionamento idrico e le acque reflue, nonché il sostegno alla resilienza, all’emancipazione delle donne e alla lotta contro la violenza di genere, alle opportunità economiche e alla stabilità sociale. Il campo di applicazione del Fondo comprende il sostegno agli sfollati interni in Iraq e il sostegno ai paesi terzi dei Balcani occidentali colpiti dalla crisi dei rifugiati.

 

Secondo sondaggio sulle minoranze e sulla discriminazione nell'Unione europea

A quasi venti anni dall'adozione delle leggi dell'UE che proibiscono la discriminazione, infatti, le persone di origine africana nell'UE si trovano ad affrontare un pregiudizio e un'esclusione diffusi e radicati. Gli ostacoli all'inclusione sono molteplici, con molti intervistati che subiscono discriminazioni durante la ricerca di un lavoro e in cerca di un alloggio. Questi sono solo alcuni dei risultati presentati nel rapporto promosso dall’ufficio pubblicazioni della Commissione Europea, che delinea i risultati selezionati della seconda indagine su larga scala su migranti e minoranze (EU-MIDIS II). Il rapporto esamina le esperienze di quasi 6.000 persone di origine africana in 12 Stati membri dell'UE.

Per leggere il rapporto clicca qui

Per saperne di più sul fondo fiduciario regionale dell’UE in risposta alla crisi siriana clicca qui

 

Condividi |  

Ultimi 7 giorni

Ricerca avanzata News