Menu di scelta rapida
Sei in: Home / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente
Cartello informativo tarlo asiatico del fusto

04.10.2018 - Lavori Pubblici e Ambiente

Presenza del tarlo asiatico del fusto nel territorio comunale

Il 18 settembre 2018, grazie alla segnalazione al Settore Fitosanitario e servizi tecnico-scientifici della Regione Piemonte e dei Carabinieri forestali della Sezione di Cuneo, è stato trovato nel comune di Cuneo (frazione di Madonna dell'Olmo) l’insetto Anoplophora glabripennis anche detto tarlo asiatico del fusto.

I primi sopralluoghi, proseguiti poi il 2 e 3 ottobre, eseguiti dagli ispettori fitosanitari del Settore Fitosanitario e servizi tecnico-scientifici hanno confermato la presenza dell’insetto nell’area interessata.

Si tratta del secondo focolaio in Piemonte di questo organismo fortemente nocivo per le piante. Il tarlo asiatico del fusto è già stato trovato in anni passati in Lombardia, Marche e Veneto.

Il Settore Fitosanitario della Regione Piemonte, il Comune di Cuneo e i Carabinieri forestali hanno messo in atto le prime misure di emergenza collaborando in modo tempestivo e sinergico.

L’insetto è assolutamente innocuo per l’uomo e per gli animali, ma è in grado di arrecare gravi danni alle piante perché nella fase larvale vengono scavate gallerie all’interno dei fusti e dei rami principati delle piante. Le piante che possono essere colpite sono le latifoglie e in particolare: acero, ippocastano, betulla, ontano, carpino, Katsura, faggio, frassino, koelreuteria, platano, pioppo, salice, tiglio, olmo.

Per tale motivo è soggetto a lotta obbligatoria sul territorio europeo ai sensi della Decisione di esecuzione (UE) 2015/893 del 9 giugno 2015 relativa alle misure atte a impedire l'introduzione e la diffusione nell'Unione di Anoplophora glabripennis (Motschulsky).

E’ importante che i cittadini segnalino la presenza dell’insetto al Settore Fitosanitario via mail all’indirizzo piemonte.fitosanitario(at)regione.piemonte.it o per telefono al numero 0114321473.

Nelle prossime settimane proseguiranno i controlli sulle piante ospiti dell’insetto al fine di avere una mappatura precisa e poter delimitare sia il focolaio da eradicare sia la zona cuscinetto.

Approfondimenti:

Descrizione dell'insetto

Settore Fitosanitario Regione Piemonte

 

Condividi |  

Ultimi 7 giorni

Ricerca avanzata News