Menu di scelta rapida
Sei in: Home / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente
Diritti e rovesci

18.07.2018 - Cultura, Museo Casa Galimberti

Museo Casa Galimberti | Diritti & rovesci

Il 25 luglio, in occasione dell’anniversario del discorso che Duccio Galimberti tenne dal balcone di casa (ora Museo), per celebrare la caduta della dittatura e per spronare la cittadinanza alla lotta, «fino alla cacciata dell’ultimo tedesco», «fino alla vittoria del popolo italiano che si ribella contro la tirannia mussoliniana», il Comune di Cuneo, in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea in Provincia di Cuneo, l’ANPI e la Fondazione Nuto Revelli nell’ambito del Festival Frontière, organizza un appuntamento speciale sul tema dei diritti che vedrà protagonisti lo scrittore e attivista Yvan Sagnet e il gruppo musicale Monsieur de rien.

Yvan Sagnet (Doula, 1985) arriva in Italia nel 2007 con un visto di studio. Si iscrive al Politecnico di Torino dove consegue la Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni nel marzo 2013. Yvan è stato il leader del primo sciopero dei braccianti stranieri in Italia durato circa un mese nell’estate del 2011 nelle campagne di Nardò in provincia di Lecce. Grazie anche a quello sciopero sostenuto dalle associazioni, dalla Flai e dalla Cgil è stato introdotto nell’ordinamento giuridico italiano il reato penale di caporalato (intermediazione illecita di manodopera). Da quell’esperienza Yvan ha scritto Ama il tuo sogno. Vita e rivolta nella terra dell’oro rosso (Fandango Libri). Ora Yvan è sindacalista e lavora per la Flai-Cgil.

I Monsieur de rien (Sergio Pozzi voce e chitarra, Roberto Pilotano fisarmonica ukulele voce, Nazareno Garelli batteria, Michele Bruna basso e contrabbasso, Giovanni Cismondi sax, Dario Littera chitarra elettrica e acustica), si formano come trio di musicanti di strada nel 2003, con un repertorio di musica tradizionale delle alpi cuneesi e francesi. L'evoluzione nel tempo li porta a riscrivere in chiave personale la musica popolare, aggiungendo una solida sezione ritmica e un particolare "recitato" della forma canzone, un misto tra prosa e cantato. Con questo progetto trovano la loro strada: nel 2009 vincono il concorso Suoni Emergenti e suonano sul palco del Nuvolari di Cuneo. Continuano i concerti e nel 2010 iniziano a registrare il loro primo disco, ritornano al festival estivo del Nuvolari Libera Tribù, vincono il concorso regionale AcliFestival Rock come miglior gruppo, miglior brano e miglior bassista. 

L’appuntamento è previsto per le ore 21 in piazza Galimberti a Cuneo.
L’evento è a ingresso libero, non è prevista prenotazione.

Durante la serata verrà presentato il festival Frontiére, Interverranno il professor Marco Revelli e Beppe Rosso.

Info: Comune di Cuneo | Museo Casa Galimberti | e. Invia una email (apre nuova finestra)museo.galimberti(at)comune.cuneo.it | t. 0171.444801

Il Museo Casa Galimberti è anche su facebook, seguilo!

 

Condividi |  

Ultimi 7 giorni

Ricerca avanzata News