Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Periferie al Centro / Gli interventi / Incentivazione alla mobilità ciclabile - Realizzazione velostazione di Cuneo

Incentivazione alla mobilità ciclabile - Realizzazione velostazione di Cuneo

Link alla versione stampabile della pagina corrente

Descrizione intervento

L’intervento ha tenuto conto di attente valutazioni e analisi che hanno portato in primis la necessità di considerare l’evoluzione del bike sharing tradizionale nella direzione di quello a flusso libero (ovvero un sistema che non preveda postazioni specifiche di prelievo-deposito bici, ma attraverso una APP si può visualizzare la posizione delle bici sul territorio e procedere al prelievo della medesima). L’evoluzione suddetta è quindi alla base di quanto previsto dall’intervento stesso, che coniuga un sistema di bike sharing a flusso libero (prevedendo quindi una fase sperimentale dello stesso) oltre alla realizzazione di una velostazione cittadina prevista in parallelo, permettendo quindi in sinergia di massimizzare il target di utenza.

Si è quindi ritenuta necessaria una revisione del sistema di bike sharing partendo dalle analisi fatte negli ultimi tempi sul servizio Bicincittà, che dopo 14 anni di funzionamento, anche sulla base dell’evoluzione di questo mondo, è in qualche modo superato, tenendo conto anche dell’analisi dei dati relativi all’utenza degli ultimi due anni. 

In quest’ottica, visto anche l’evolversi di nuovi sistemi di bike-sharing a flusso libero (ovvero sistemi che non prevedono postazioni specifiche di prelievo-deposito bici, ma attraverso una APP si può visualizzare la posizione delle bici sul territorio e procedere al prelievo della medesima) che potrebbero soddisfare in maniera più precisa e puntuale l’utenza legata agli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola, si è pubblicato un bando per la manifestazione di interesse all’installazione di un sistema di questo tipo.

Oltre al bike-sharing a flusso libero suddetto, l’intervento prevede un’altra soluzione progettuale legata alla ciclabilità, con la realizzazione di una velo-stazione cittadina nell’area Parco della Gioventù (adiacente all’impianto sportivo polivalente) ovvero un punto di riferimento cittadino per le politiche legate alla mobilità dolce con servizi per ciclisti e pedoni (a titolo di esempio: attività di marchiatura biciclette, atelier di manutenzione della bicicletta, noleggi biciclette, informazioni turistiche sui percorsi outdoor e cicloturistici, corsi di formazione, custodia biciclette per gli utenti che per ragioni varie devono raggiungere la città e necessitano di lasciare in luogo sicuro il proprio mezzo e/o bagaglio ecc.). 

Il progetto

Stato avanzamento intervento

I lavori della velostazione sono stati affidati alla ditta Avalis costruzioni s.r.l., con sede a Bagnolo Piemonte (CN).

Per quanto riguarda il bike sharing, la ditta Bus Company s.r.l di Torino risulta essere l'aggiudicataria del servizio sperimentale (per la durata di un anno). 

Tempistiche

Intervento completato

Quadro economico

L'importo complessivo dell'intervento è fissato in €. 152’500,00 finanziato mediante fondi statali destinati dal DPCM 25.05.2016 “RIQUALIFICAZIONE URBANA E SICUREZZA DELLE PERIFERIE”.