Menu di scelta rapida

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente
Locandina 5 per mille 2020

17.06.2020 - Pari Opportunità

Destinazione 5 per mille dell'IRPEF a favore del Comune di Cuneo

Anche per il 2020 è stata confermata la possibilità per i contribuenti di destinare il 5 per mille delle trattenute IRPEF per finanziare le attività sociali svolte dal Comune di residenza.
Il Comune di Cuneo ha stabilito che quest’anno le somme raccolte con il 5 per mille saranno destinate alla realizzazione di servizi e attività di aiuto alla popolazione, in particolare a sostegno di iniziative di contrasto alla violenza contro le donne – Rete antiviolenza Cuneo (per maggiori informazioni su cos’è la Rete: (http://www.comune.cuneo.gov.it/socio-educativo-e-pari-opportunita/pari-opportunita/rete-antiviolenza-cuneo.html ) e per sostenere progetti per il sociale destinati al supporto di iniziative per la lotta all’emergenza sanitaria ed economica.

Ricordiamo che la scelta di destinare il 5 per mille non comporta maggiore spesa a carico del contribuente e non è alternativa all'8 per mille, in quanto entrambe possono essere espresse. Non firmare per il 5x1000 non consente alcun risparmio, perché i fondi sono comunque destinati allo Stato. 

Anche chi non deve presentare la dichiarazione dei redditi può fare la sua scelta (pensionali, titolari di un solo reddito di lavoro dipendente…)

Si ricorda che dal 2020 l'Agenzia delle Entrate non provvede più alla stampa e alla distribuzione dei modelli 730 e Redditi PF (fascicoli 1 e 2), che quindi non potranno più essere ritirati negli uffici comunali in forma cartacea. 

Rimane invece confermata la possibilità di scaricare i modelli in formato elettronico dal sito dell'Agenzia delle entrate (https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/730-2020/modello-e-istruzioni).

Utilizzo dei fondi negli anni precedenti

Di seguito un prospetto delle somme destinate al Comune di Cuneo attraverso il 5x1000 negli anni dal 2009 al 2018 (per gli anni successivi non sono ancora disponibili i dati):

anno

anno
imposizione

destinazione

raccolta

numero
cittadini
aderenti

2019

2018

Progetti iniziative di contrasto alla violenza sulle donne (servizi per donne vittime di violenza) + progetto S.P.E.S.A. del CSAC

n.d.

n.d.

2018

2017

Progetti iniziative di contrasto alla violenza sulle donne (servizi per donne vittime di violenza) + progetto S.P.E.S.A. del CSAC

€ 24.795,11

845

2017

2016

Progetti iniziative di contrasto alla violenza sulle donne (servizi per donne vittime di violenza) + progetto S.P.E.S.A. del CSAC

€ 27.268,10

929

2016

2015

Progetti iniziative di contrasto alla violenza sulle donne (servizi per donne vittime di violenza) + progetto S.P.E.S.A. del CSAC

€ 27.961,66

957

2015

2014

Rete Antiviolenza (servizi per donne vittime di violenza) + progetto S.P.E.S.A. del CSAC

€ 27.748,95

986

2014

2013

Rete Antiviolenza (servizi per donne vittime di violenza) + progetto S.P.E.S.A. del CSAC

€ 28.707,92

993

2013

2012

Rete Antiviolenza (servizi per donne vittime di violenza)

€ 24.043,09

1.051

2012

2011

Rete Antiviolenza per gestione Casa rifugio di Cuneo, casa segreta per donne vittime di violenza in situazione di pericolo immediato

€ 25.417,12

1.066

2011

2010

Attivazione di un centro antiviolenza realizzato in collaborazione con il Consorzio Socio assistenziale del Cuneese (CSAC). 

€ 27.083,34

1.155

2010

2009

attivazione di una nuova residenza guidata per anziani autosufficienti in corso Nizza 31

€ 26.192,63

1.097

2009

2008

Realizzazione nuovo micronido per bambini fino a 3 anni di età nei locali in via Carlo Emanuele

€ 35.404,22

1.366


Come destinare il 5 per mille

E’ possibile effettuare la propria destinazione compilando gli appositi moduli allegati al CUD (il modulo per la scelta della destinazione del 5 per mille è consegnato dal datore di lavoro al lavoratore insieme al modello CUD), al 730, all’UNICO persone fisiche, firmando nel riquadro (senza alcuna identificazione del Comune) riportante la dicitura: "Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza".