Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Cultura / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente
Rinascenza. Le Principesse Contemporanee

12.04.2019 - Cultura

Mostra | Rinascenza. Le Principesse Contemporanee

Il primo Piano di Palazzo Samone, edificio costruito dall’architetto cuneese Pio Eula su richiesta dei Bruno, Conti di Samone, sarà la splendida cornice che ospiterà la mostra personale di Fabrizio Gavatorta, noto nel mondo dell’Arte come il Pittore delle ombre, dal titolo rievocativo “RINASCENZA Le Principesse Contemporanee”. L’artista saviglianese ritorna, dove il grande riscontro ottenuto un anno fa, ad esporre in questo bellissimo luogo. Questo evento realizzato con il Patrocinio della Città di Cuneo, in collaborazione con la Associazione Itinerarte, grazie alla direzione artistica di Daniela Caratto e dello stesso Fabrizio Gavatorta, permetterà la fruizione da parte dei visitatori delle nuove opere del pittore che, dopo il successo ottenuto a Savigliano presso il Museo Civico Antonino Olmo e la Gipsoteca Davide Calandra, abbina la mostra personale di Cuneo, all’altra mostra personale, sempre incentrata sulla ritrattistica, ed attualmente in corso, presso i Castelli dei Marchesi Tapparelli D’Azeglio in Lagnasco. Visitando la mostra il visitatore si incamminerà in un percorso incentrato sulla femminilità. Sarà infatti possibile, incontrare all’interno del percorso espositivo, un numero importante di disegni e pitture facenti parte della serie, come la definisce l’artista, delle “Principesse Contemporanee”. Il Pittore negli ultimi mesi ha cercato delle modelle che potessero rappresentare la sua idea di Rinascimento elaborato in chiave contemporanea.

“Cercare la bellezza, la sensualità ed essere ispirato da essa”.

Questa è la ricerca che Fabrizio Gavatorta ha deciso di affrontare per poi portarla alla visione del pubblico. Il Pittore ha scelto quindi volti femminili, semplici, privati, visi completamente differenti fra di loro nell’estetica e nelle caratteristiche fisiche, somatiche ed espressive, ma tutti comunque uniti fra loro dall’intensità dello sguardo. Sguardi che dimostrano e svelano sempre e comunque emozione. La scelta è ricaduta su donne e ragazze del nostro vivere quotidiano, del nostro tempo, della nostra epoca. Le ragazze ritratte all’interno di ogni opera donano al fruitore delle stesse i propri sentimenti e la propria intimità, donano al Pittore la propria espressività e la propria naturalezza. Un viaggio onirico che evoca immagini grazie all’arte figurativa del Pittore delle Ombre. Cosa accadrebbe se Raffaello, Michelangelo oppure Caravaggio per citare alcuni nomi, si svegliassero, in questa nostra epoca, nel 2019, dopo un lungo sonno e potessero vedere ed esplorare l’arte a loro successiva, per esempio toccando con mano le pitture degli impressionisti? Cosa accadrebbe se potessero osservare le opere di Van Gogh, di Monet, di Renoir, di Boldini oppure di Veermer? Che ispirazione avrebbero da questa esperienza e di conseguenza come varierebbe la loro pittura ed il loro tratto in funzione di queste contaminazioni? Volessero rappresentare attraverso la pittura le sembianze di Lucrezia Borgia, Vittoria Colonna, Anna Bolena, Simonetta Vespucci, oppure la ragazza con l’orecchino di perla, con che criterio le selezionerebbero? A Voi RINASCENZA.

La mostra, con ingresso libero, sarà inaugurata Sabato 20 aprile alle ore 17,00 alla presenza dell’Artista.

La mostra sarà visitabile dal 20 aprile al 12 Maggio 2019.

orario: giovedì, venerdì, sabato, domenica ore 15.00 / 18.30
Apertura straordinaria Festività di Pasqua, Pasquetta, 25 Aprile, I Maggio ore 15.00 / 18.30

Condividi |