Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Attività istituzionali interne / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente

20.05.2019 - Europe Direct

Le Consulte in Europa, what’s next?

Mercoledì 15 maggio Cuneo ha avuto la fortuna di ospitare, presso il Cinema Monviso, una delle 5 conferenze sull’Unione Europea e la mobilità internazionale, organizzate dal coordinamento regionale delle consulte studentesche con l’alto patrocinio del Parlamento europeo.

Le altre città coinvolte in questo progetto sono Asti, Biella, Novara e Torino. Secondo i ragazzi della consulta l’impatto di queste giornate potrà moltiplicarsi grazie al coinvolgimento di tanti giovani europei, che potranno così condividere le loro personali esperienze internazionali.

All’evento di Cuneo hanno preso parte circa un centinaio di studenti provenienti da tutta la provincia e la mattinata è stata ricca di interventi e spunti interessanti.

Sono infatti intervenuti:

- Giulia Chiari, rappresentante della consulta provinciale degli studenti e membro della commissione di lavoro sull’UE,

- Federico Calzia, coordinatore regionale delle consulte,

- Fabrizio Gallo, co-fondatore del gruppo informale Europiamo? e trainer internazionale per gli scambi giovanili,

- Gianluca Rossino, coordinatore di Europiamo?,

- Margherita Testa, young multiplier per la campagna Stavolta Voto in vista delle imminenti Elezioni Europee del 26 maggio.

I ragazzi hanno potuto approfondire il funzionamento delle istituzioni europee e i meccanismi di voto per eleggere i prossimi europarlamentari. A questo proposito si è presentato il sito Cosa fa l’UE per me per capire come l’Unione Europea impatta sulla nostra vita quotidiana.

Inoltre i membri di Europiamo? hanno spiegato cosa sono gli scambi giovanili e le modalità per partecipare.

Questi scambi sono all’interno del programma Erasmus + e permettono a gruppi di giovani di diversi paesi di viaggiare gratuitamente, incontrarsi e vivere insieme per un  massimo di 21 giorni. Durante questi scambi, i partecipanti portano a termine congiuntamente un  programma di lavoro progettato e preparato da loro stessi in contesti di educazione informale .

L’obiettivo ultimo di queste esperienze è costruire un network di giovani ambasciatori che possano diffondere un’idea di Europa che unisca creatività e innovazione in tutti i territori italiani, avvicinando le nuove generazioni all’idea di cittadinanza europea.

Insomma, è stata una mattinata all’insegna di una generazione europea più inclusiva, sostenibile, tollerante e partecipativa. Un enorme grazie ai ragazzi della consulta!

Condividi |