Menu di scelta rapida

Attività

Link alla versione stampabile della pagina corrente

ATTIVITA' ANNO 2019

I 44 volontari del gruppo comunale di Protezione Civile di Cuneo nel corso del 2019 sono stati impegnati per oltre 8.000 ore complessive di servizio, in attività numerose e di carattere molto variegato. Per citare alcune di quelle che li hanno visti maggiormente impegnati, ci sono state quelle volte a promuovere la salvaguardia e la tutela dell’integrità del territorio e ad assicurare la sicurezza della popolazione.

Da ricordare, in particolare, i tagli e gli interventi in occasione di eventi atmosferici come le raffiche di vento o le abbondanti nevicate e la pulizia delle piste ciclabili del Parco fluviale e dei suoi percorsi didattici, la pulizia di sentieri a Sant’Anna di Valdieri, il monitoraggio di fiumi, torrenti, canali e pulizia locali allagati in occasione dell’allerta arancione dello scorso novembre.

Altrettanto importanti le giornate di esercitazione, come la due giorni “Acque Sicure”, nonché il contributo al presidio H24 alla sede del Centro Provinciale di Fossano.

Nel corso del 2019, inoltre, i volontari, hanno portato avanti una serie di altre attività ordinarie, ma non per questo meno importanti. Quella di pulizia, monitoraggio e messa in sicurezza della fascia fluviale del territorio del Comune di Cuneo, ad esempio, che, per le sue particolari condizioni morfologiche, è uno degli ambiti più delicati e critici dell’intera area e che per questo motivo necessita di maggior attenzione e controllo. Inoltre, il gruppo comunale si è preso in carico la pulizia e il monitoraggio della pista ciclabile della confluenza, su cui effettuano costanti interventi di pulizia e sistemazione della vegetazione. Va poi citata l’attività di monitoraggio del territorio, con particolare attenzione all’abbandono dei rifiuti, e di presidio. Con il “Progetto Scuole”, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Cuneo Oltrestura, il gruppo ha ospitato gli studenti nella propria sede, coinvolgendoli in una serie di attività pratiche e didattiche su tematiche importanti, come la gestione consapevole dei rifiuti, i comportamenti e le forme di comunicazione da adottare in caso di calamità naturali, la tutela dell’ambiente e altro ancora.

Infine, non sono mancati i momenti di sensibilizzazione concreta, specialmente nei confronti del mondo giovanile, come la partecipazione a “Puliamo il Parco”, in collaborazione con il Parco fluviale Gesso e Stura, che ogni anno, in autunno, vede un gruppo di classi delle scuole superiori cuneesi impegnate in un’operazione di pulizia approfondita di alcune zone. Altrettanto preziose per la vita della città le collaborazioni in occasione di eventi, fornendo un aiuto che, considerate le vigenti normative in materia di sicurezza, si è rivelato spesso fondamentale per lo svolgimento stesso di molte iniziative, come la Fausto Coppi, l’Illuminata, la Fiera del Marrone, la Stracôni, il Banco Alimentare e molte altre ancora.

“Ai volontari della Protezione Civile di Cuneo e al coordinatore del gruppo Piero Barale, subentrato all’inizio dello scorso anno a Maurizio Vallò - commenta l’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Cuneo Davide Dalmasso - va il mio grazie, come amministratore ma anche come cittadino. Il loro è un lavoro silenzioso e discreto, che spesso rimane nell’ombra, ma non per questo è meno prezioso, anzi. In questi ultimi anni sempre più abbiamo imparato quanto le attività di prevenzione ed esercitazione siano importanti, per arrivare attrezzati e fronteggiare meglio le emergenze, per questo il loro impegno va sostenuto e incentivato”.

 

 

ATTIVITA' ANNO 2018

Foto di gruppo dei volontari

Il 2018 appena terminato ha visto i 45 volontari del gruppo comunale di Protezione Civile di Cuneo impegnati per oltre 6.300 ore complessive di servizio. Dodici mesi che li hanno visti svolgere numerose attività di vario genere, volte a promuovere la salvaguardia e tutela dell’integrità del territorio e ad assicurare la sicurezza della popolazione. Nell’ultimo anno sono da ricordare, in particolare, il ripristino del tratto di sentieristica del Parco fluviale nel comune di Roccasparvera, la collaborazione prestata a Pian Muné (Comune di Paesana) in occasione del XXXVIII Concerto di Ferragosto e la partecipazione a diverse esercitazioni – “Comuni in sicurezza”, “Salmour 2018” e “Vardirex 2018” - promosse dal Coordinamento Provinciale, nonché alle numerose sessioni di formazione tenutesi sia presso il Centro Provinciale di Fossano sia nella sede locale del gruppo.

Nel corso del 2018, inoltre, il gruppo comunale ha portato avanti una serie di altre attività ordinarie, ma non per questo meno importanti. Quella di pulizia, monitoraggio e messa in sicurezza della fascia fluviale del territorio del Comune di Cuneo, ad esempio, che, per le sue particolari condizioni morfologiche, è uno degli ambiti più delicati e critici dell’intera area e che per questo motivo necessita di maggior attenzione e controllo. Inoltre, i volontari del gruppo comunale si sono presi in carico pulizia e monitoraggio della pista ciclabile della confluenza, su cui effettuano costanti interventi di pulizia e sistemazione della vegetazione. Va poi citata l’attività di monitoraggio del territorio, con particolare attenzione all’abbandono dei rifiuti, la collaborazione con il Coordinamento Provinciale nella realizzazione di una serie di operazioni portate avanti sia nella sede centrale di Fossano che sul territorio, lavori e manutenzioni. Non vanno poi dimenticate le operazioni programmatiche e di routine, calendarizzate come formazione ed esercitazione ma altrettanto importanti per la sicurezza.

Con il “Progetto Scuole”, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Cuneo Oltrestura, il gruppo ha ospitato gli studenti nella propria sede, coinvolgendoli in una serie di attività pratiche e didattiche su tematiche importanti, come la gestione consapevole dei rifiuti, i comportamenti e le forme di comunicazione da adottare in caso di calamità naturali, la tutela dell’ambiente e altro ancora.

Infine, non sono mancati i momenti di sensibilizzazione concreta, specialmente nei confronti del mondo giovanile, come la partecipazione a “Puliamo il Parco”, in collaborazione con il Parco fluviale Gesso e Stura, che ogni anno, in autunno, vede un gruppo di classi delle scuole superiori cuneesi impegnate in un’operazione di pulizia approfondita di alcune zone. Altrettanto preziose per la vita della città le collaborazioni in occasione di eventi, fornendo un aiuto che, considerate le vigenti normative in materia di sicurezza, si è rivelato spesso fondamentale per lo svolgimento stesso di molte iniziative: oltre che al Concerto di Ferragosto, i volontari hanno prestato servizio in numerose manifestazioni, quali l’Illuminata, la Stracôni, il Carnevale Ragazzi, la Fausto Coppi, la Fiera del Marrone per citarne solo alcune.

“Ai volontari della Protezione Civile di Cuneo - commenta l’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Cuneo Davide Dalmasso - va tutta la mia riconoscenza, come cittadino e come amministratore. Anche se acquista visibilità solo in occasioni straordinarie, il loro è un lavoro costante, fondamentale per la prevenzione e la gestione delle emergenze. La dedizione dei volontari è prova di come nella nostra comunità siano fortemente radicati i valori dell’impegno civile, del bene comune, della solidarietà e della coesione sociale”.

ATTIVITA' ANNO 2017

Il 2017 appena terminato ha visto i 48 volontari del gruppo comunale di Protezione Civile di Cuneo impegnati per oltre 7.200 ore complessive di servizio, un dato da record: il più alto degli ultimi anni. Dodici mesi impegnativi che li hanno visti svolgere numerose attività di vario genere, volte a promuovere la salvaguardia e tutela dell’integrità del territorio e ad assicurare la sicurezza della popolazione. Tra le attività sul territorio comunale da ricordare anzitutto la tromba d’aria dello scorso marzo, che ha visto il gruppo coinvolto in attività di monitoraggio, ripristino viabilità e taglio alberi abbattuti. Tra le attività svolte con il Coordinamento Provinciale, invece, importante l’intervento a Norcia, in seguito al terremoto che ha colpito il centro Italia.
Inoltre, durante tutto il 2017 i volontari del gruppo sono stati coinvolti attivamente nelle attività realizzate nell’ambito del progetto europeo ALCOTRA “PRODIGE. Proteggere i cittadini, difendere le infrastrutture, gestire i grandi eventi”, finanziato dall’Unione Europea nel quadro del Programma Interreg V-A Italia-Francia nell’ambito del Programma Comunitario ALCOTRA 2014-2020 – asse 2 Ambiente Sicuro, al quale il Comune di Cuneo, con il Servizio Protezione Civile, ha partecipato in qualità di capofila in partenariato con il Service Départemental d’Incendie et de Secours des Alpes de Haute-Provence, SiTi (Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l'Innovazione) e la Città di Torino.
Il progetto, che si è concluso a ottobre 2017, ha visto, ad esempio, i volontari del gruppo comunale impegnati in un’attività dimostrativa dell’utilizzo dei droni a supporto delle attività di soccorso, hanno partecipato inoltre ad un seminario di presentazione e corsi di formazione su una piattaforma virtuale transfrontaliera di realtà virtuale per l’addestramento degli operatori di Protezione Civile italiani e francesi, attraverso la realizzazione di scenari dimostrativi pilota. Nello specifico, hanno potuto provare in prima persona la realtà virtuale immergendosi, grazie ad appositi visori, all’interno dei due scenari dimostrativi, svolgendo le azioni previste dai protocolli d’intervento. In particolare uno degli scenari è stato ambientato all’interno del Parco fluviale Gesso e Stura ed ha simulato le procedure da mettere in atto per l’evacuazione e la messa in sicurezza dell’area in caso di rischio di esondazione del torrente Gesso. Grazie a moderne tecnologie quali la scansione laser, il rilievo fotografico realizzato attraverso un drone e la fotografia 360°, la morfologia dell’area è stata fedelmente riprodotta attraverso la realtà virtuale.
Nel corso del 2017, poi, il gruppo comunale ha portato avanti una serie di altre attività ordinarie, ma non per questo meno importanti. Quella di pulizia, monitoraggio e messa in sicurezza della fascia fluviale del territorio del Comune di Cuneo, ad esempio, che, per le sue particolari condizioni morfologiche, è uno degli ambiti più delicati e critici dell’intera area e che per questo motivo necessita di maggior attenzione e controllo. Inoltre, i volontari del gruppo comunale si sono presi in carico pulizia e monitoraggio della pista ciclabile della confluenza, su cui effettuano costanti interventi di pulizia e sistemazione della vegetazione. Va poi citata l’attività di monitoraggio del territorio, con particolare attenzione all’abbandono dei rifiuti, la collaborazione con il Coordinamento Provinciale nella realizzazione di una serie di operazioni portate avanti sia nella sede centrale di Fossano che sul territorio, lavori e manutenzioni. Non vanno poi dimenticate le operazioni programmatiche e di routine, calendarizzate come formazione ed esercitazione ma altrettanto importanti per la sicurezza.
Il gruppo comunale ha poi portato avanti il “Progetto Scuole”, in collaborazione con la scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Cuneo Oltrestura. Gli alunni di tutte le classi prime dell’istituto sono stati ospiti del gruppo nella loro sede e sono stati coinvolti in una serie di attività pratiche e didattiche su tematiche importanti, come la gestione consapevole dei rifiuti, quali comportamenti corretti tenere in caso di calamità naturali, il corretto uso e le diverse forme di comunicazione in casi del genere, la tutela dell’ambiente e altro ancora.
Infine, non sono mancati i momenti di sensibilizzazione concreta, specialmente nei confronti del mondo giovanile, come la partecipazione a “Puliamo il Parco”, in collaborazione con il Parco fluviale Gesso e Stura, che ogni anno ad ottobre vede un gruppo di classi delle scuole superiori cuneesi impegnate in un’operazione di pulizia approfondita di alcune zone. Altrettanto preziose per la vita della città le collaborazioni in occasione di manifestazioni ed eventi, collaborazione che in seguito alla nuova normativa ha comportato un deciso aumento delle ore di impegno e si è rivelata cruciale per lo svolgimento stesso di molte iniziative: dall’Illuminata alla Stracôni, dal Carnevale Ragazzi alla Fausto Coppi, per citarne alcune.
“Un lavoro silenzioso e discreto quello dei nostri volontari, che spesso rimane nell’ombra, ma non per questo è meno prezioso, anzi. In questi ultimi anni sempre più abbiamo imparato quanto le attività di prevenzione ed esercitazione siano importanti, per arrivare attrezzati e fronteggiare meglio le emergenze. In questo il progetto Prodige è stato un’opportunità di formazione e crescita professionale che non ci siamo lasciati sfuggire” il commento dell’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Cuneo Davide Dalmasso.

ATTIVITA' ANNO 2016

L’anno appena trascorso è stato decisamente molto impegnativo per gli oltre 40 volontari del Gruppo Comunale Protezione Civile di Cuneo, che, specialmente negli ultimi mesi, sono stati molto impegnati tra emergenze e calamità naturali, che sono state purtroppo numerose nel corso del 2016.
Sotto gli occhi di tutti, naturalmente, l’emergenza per il terremoto in centro Italia, dove i volontari del gruppo comunale sono intervenuti nei giorni immediatamente successivi al secondo sciame sismico, di fine ottobre, con la colonna mobile del Coordinamento Provinciale, composta in totale di una sessantina di persone, cinque delle quali del gruppo comunale del Comune di Cuneo. I volontari hanno montato nel campo sportivo di Norcia il cosiddetto “Pass”, Posto di assistenza socio sanitaria, dove sono stati allestiti gli ambulatori, con medici, psicologi e ogni altro servizio di tipo sanitario utile alla popolazione. Da allora un gruppo di volontari a turno è rimasto sul posto a presidiare il campo occupandosi della gestione e della fornitura di ogni altro servizio di primo soccorso. I volontari sono stati dunque presenti anche quando si sono verificate le scosse dei giorni scorsi, che hanno aggravato ulteriormente le condizioni già rese insopportabili per la popolazione dalla neve e dal maltempo che sta flagellando quelle zone.
A dicembre, poi, diversi volontari sono stati impegnati in seguito agli eventi alluvionali che hanno interessato la Granda. Un gruppo è stato in Val Tanaro, dove ha fornito un concreto aiuto alle popolazioni, sgomberando strutture comunali, scuole, strade, marciapiedi e abitazioni private da fango e melma.
Nel resto dell’anno, naturalmente, il gruppo comunale ha portato avanti le attività ordinarie, come quelle di pulizia, monitoraggio e messa in sicurezza della fascia fluviale del territorio del Comune di Cuneo che, per le sue particolari condizioni morfologiche, è uno degli ambiti più delicati e critici dell’intera area, e che per questo motivo necessita di maggior attenzione e controllo. Inoltre, il Gruppo Comunale si è preso in carico la pulizia ed il monitoraggio della pista ciclabile della confluenza del Parco fluviale Gesso e Stura, su cui effettua costanti interventi di pulizia e sistemazione della vegetazione. Inoltre, per tutto il corso dello scorso anno, il gruppo ha portato avanti una preziosa attività di monitoraggio del territorio con particolare attenzione all’abbandono dei rifiuti.
Preziosi anche i momenti di sensibilizzazione concreta, specialmente nei confronti del mondo giovanile, come la partecipazione a “Puliamo il Parco”, in collaborazione con il Parco fluviale, che ogni anno ad ottobre vede un gruppo di classi delle scuole superiori cuneesi impegnate in un’operazione di pulizia approfondita di alcune zone del Parco, quest’anno nella zona della Casa del Fiume. O ancora le giornate di sensibilizzazione nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, con una serie di attività pensate ad hoc e volte a trasmettere a bambini e ragazzi nozioni base di protezione civile e coscienza civica.
Decisamente di minor criticità, ma altrettanto preziose, le collaborazioni in occasione di grandi manifestazioni ed eventi, lo scorso anni su tutti l’Illuminata in via Roma, ma anche la Stracôni, il Carnevale Ragazzi e la Fausto Coppi. Per concludere, vanno citati i corsi di aggiornamento e le attività di formazione, oltre alle esercitazioni con il Coordinamento Provinciale, che permettono di mantenere alto il livello di attenzione e preparazione all’emergenza.
In totale sono state 5.867 le ore di complessive di servizio nell’anno 2016, 1.600 in più rispetto all’anno precedente.

ATTIVITA' ANNO 2015

Anche il 2015 è stato un anno impegnativo per gli oltre 40 volontari del Gruppo Comunale Protezione Civile di Cuneo, che, nelle loro 4.246 ore complessive di servizio negli scorsi 12 mesi hanno svolto numerose attività di vario genere, volte a promuovere la salvaguardia e tutelare l’integrità del territorio e ad assicurare la sicurezza della popolazione. Fortunatamente, lo scorso anno non è stato caratterizzato da emergenze o fenomeni naturali di particolare gravità che abbiano richiesto interventi in condizioni di particolare urgenza, ma proprio per questo l’attività di prevenzione e esercitazione è stata ancora più preziosa e fondamentale.
Una delle attività che annualmente il Gruppo svolge con costanza e dedizione è quella di pulizia, monitoraggio e messa in sicurezza della fascia fluviale del territorio del Comune di Cuneo che, per le sue particolari condizioni morfologiche, è uno degli ambiti più delicati e critici dell’intera area, e che per questo motivo necessita di maggior attenzione e controllo. Inoltre, il Gruppo Comunale si è preso in carico la pulizia ed il monitoraggio della pista ciclabile della confluenza, su cui effettua costanti interventi di pulizia e sistemazione della vegetazione. Inoltre, per tutto il corso dello scorso anno, il gruppo ha portato avanti una preziosa attività di monitoraggio del territorio con particolare attenzione all’abbandono dei rifiuti.
Il Gruppo ha poi collaborato con il Coordinamento Provinciale nella realizzazione di una serie di attività e operazioni portate avanti sia nella sede centrale di Fossano che sul territorio, come l’esercitazione “Tasso” che si è svolta a Paroldo, o i turni di presidio H24 alla sede, oltre a lavori e manutenzioni varie. Non vanno poi dimenticate le operazioni programmatiche e di routine, calendarizzate come formazione ed esercitazione ma altrettanto importanti per la sicurezza.
Preziosi anche i momenti di sensibilizzazione concreta, specialmente nei confronti del mondo giovanile, come la partecipazione a “Puliamo il Parco”, in collaborazione con il Parco fluviale Gesso e Stura, che ogni anno ad ottobre vede un gruppo di classi delle scuole superiori cuneesi impegnate in un’operazione di pulizia approfondita di alcune zone del Parco, quest’anno nella zona delle Basse di Stura. O ancora le giornate di sensibilizzazione nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, con una serie di attività pensate ad hoc e volte a trasmettere a bambini e ragazzi nozioni base di protezione civile e coscienza civica.
Decisamente di minor criticità, ma altrettanto preziose, le collaborazioni in occasione di manifestazioni ed eventi, lo scorso anni su tutti l’Illuminata in via Roma, ma anche la Stracôni, il Carnevale Ragazzi e la Fausto Coppi. Per concludere, vanno citati i corsi di aggiornamento e le attività di formazione, oltre alle esercitazioni con il Coordinamento Provinciale, che permettono di mantenere alto il livello di attenzione e preparazione all’emergenza.
“L’attività dei nostri volontari è estremamente preziosa per la città e per tutta la cittadinanza. Un lavoro silenzioso e discreto, che nella maggior parte dei casi rimane nell’ombra, ma non per questo è meno importante, anzi. La sicurezza e la difesa del territorio sono tematiche che arrivano alla ribalta delle cronache solo in casi di disastri ambientali o tragedie, ma sono le attività di prevenzione e le esercitazioni svolte nel corso dell’anno che ci permettono di arrivare attrezzati e fronteggiare meglio le emergenze” il commento dell’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Cuneo Davide Dalmasso. 

ATTIVITA' ANNO 2014

Il 2014 si è chiuso con un risultato davvero importante per i volontari del Gruppo Comunale Protezione Civile di Cuneo, che, dopo un’intensa attività di perlustrazione nelle campagne, hanno contribuito in prima persona al ritrovamento del ragazzo di sedici anni scomparso a Carrù, che dopo un paio di giorni di paura è stato rintracciato sano e salvo. Ma questa è stata solo una delle operazioni in cui sono stati coinvolti i 46 volontari del Gruppo Comunale della Protezione Civile di Cuneo, che nelle loro 5.000 ore complessive di servizio nel corso del 2014 hanno svolto sul territorio e a servizio della comunità molte attività di vario genere, tutte volte a promuovere la salvaguardia e tutelare l’integrità del primo e ad assicurare la sicurezza della seconda.
Una delle attività che annualmente il Gruppo svolge con costanza e dedizione, per tutto il corso dell’anno, è quella di pulizia, monitoraggio e messa in sicurezza della fascia fluviale del territorio del Comune di Cuneo che, per le sue particolari condizioni morfologiche, è uno degli ambiti più delicati e critici dell’intera area, che per questo motivo necessita di maggior attenzione e controllo. Inoltre, il Gruppo Comunale si è preso in carico la pulizia ed il monitoraggio della pista ciclabile della confluenza, su cui ha effettuato costanti interventi di pulizia e sistemazione della vegetazione.
Il Gruppo ha poi collaborato con il Coordinamento Provinciale nella realizzazione di tutta una serie di attività e operazioni portate avanti sia sul territorio che nella sede centrale di Fossano, con turni di presidio, prove di allestimento ospedale da campo, lavori e manutenzioni, e con altri gruppi di volontari, come nell’esercitazione “Tanaro Amico” che si è svolta a Nucetto. Non vanno poi dimenticate le varie operazioni programmatiche e di routine, calendarizzate come formazione ed esercitazione ma altrettanto importanti per la sicurezza.
Impegno importante, infine, quello in occasione dell’emergenza alluvione a Cassano Spinola nell’alessandrino, lo scorso ottobre, nel corso del quale i volontari del gruppo cuneese hanno portato il loro aiuto alle popolazioni colpite.
Decisamente di minor criticità ma altrettanto preziose le collaborazioni in occasione di manifestazioni ed eventi, come la colletta alimentare, la Stracôni o la Fausto Coppi. Altrettanto preziosi i momenti di sensibilizzazione concreta, specialmente nei confronti del mondo giovanile, come la partecipazione a “Puliamo il Parco”, in collaborazione con il Parco fluviale Gesso e Stura, che ogni anno ad ottobre vede un gruppo di classi delle scuole superiori cuneesi impegnate in un’operazione di pulizia approfondita di alcune zone del Parco, quest’anno nella zona dell’area relax sotto il Santuario degli Angeli. Per concludere, vanno citati i corsi di aggiornamento e le attività di formazione, oltre alle esercitazioni con il Coordinamento Provinciale, che permettono di mantenere alto il livello di attenzione e preparazione all’emergenza.
A contribuire e sostenere le attività del gruppo comunale dei volontari è arrivato quest’anno l’aiuto concreto di alcune aziende del territorio, come il Consorzio Agrario delle Provincie del Nord Ovest, che ha donato una motofalciatrice utilizzata nel corso delle attività di pulizia, Massucco Roberto Utensileria che ha voluto regalare al gruppo una dotazione di felpe e Armando Citroen che ha fornito le t-shirt. Tutti gesti concreti che facilitano e rendono più agevole il lavoro quotidiano dei volontari sul territorio e per cui il Gruppo Comunale vuole ringraziare di cuore le tre aziende.
“I volontari svolgono un’attività preziosa per il nostro Comune e per tutta la cittadinanza. Un lavoro silenzioso e discreto, che nella maggior parte dei casi rimane nell’ombra, ma non per questo è meno importante, anzi. I fatti di questi anni ci hanno più di una volta ricordato quanto siano necessarie le attività di prevenzione, per arrivare attrezzati e fronteggiare al meglio le emergenze. Ma la protezione civile non è solo questo, anche se forse è la prima attività che ci viene in mente quando la sentiamo nominare. Non dimentichiamoci che è anche monitoraggio e tutela dell’ambiente, costante e continua. Per questo a tutti i volontari va il nostro più sentito grazie, che siamo certi sia anche quello di tutta la città” hanno detto il Sindaco Federico Borgna, responsabile unico del gruppo con prerogativa di nominarne il coordinatore, e l’Assessore alla Protezione Civile Davide Dalmasso, durante un momento conviviale che ha chiuso il 2014 ed ha visto la consegna dei consueti riconoscimenti a coloro che sono stati più presenti nel corso dell’anno. 

ATTIVITA' ANNO 2013

Il 2013 ha significato per i 46 volontari del Gruppo Comunale della Protezione Civile di Cuneo 3.335 ore complessive di servizio: 3.335 ore di lavoro svolto sul territorio ed a servizio della comunità, per promuoverne la salvaguardia e tutelarne l’integrità nel caso del primo e per assicurare la sicurezza della seconda.
Il Gruppo Comunale è stato infatti impegnato in un’importante attività di pulizia, monitoraggio e messa in sicurezza della fascia fluviale del territorio del Comune di Cuneo che, per le sue particolari condizioni morfologiche, lo rende uno degli ambiti più delicati e critici dell’intera area, che per questo motivo necessita di maggior attenzione e controllo.
Inoltre il Gruppo Comunale si è preso in carico la pulizia ed il monitoraggio della pista ciclabile della confluenza, su cui, per tutto il corso del 2013, sono stati fatti diversi interventi di pulizia e sistemazione della vegetazione. Il Gruppo ha poi collaborato con il Coordinamento Provinciale nella realizzazione di tutta una serie di attività e operazioni portate avanti sia sul territorio che nella sede centrale di Fossano, con turni di presidio ad esempio, e con altri gruppi di volontari, come nelle operazioni di monitoraggio del Torrente Mellea. Non vanno poi dimenticate le varie operazioni programmatiche e di routine, calendarizzate come formazione ed esercitazione ma altrettanto importanti per la sicurezza.
Decisamente di minor criticità ma altrettanto preziose le collaborazioni in occasione di manifestazioni ed eventi organizzati dal Comune di Cuneo, per citarne solo alcune: il Carnevale Ragazzi, la tappa cittadina del Campionato Italiano di Handbike, la Straconi, la Fausto Coppi ed altre, anche a scopo benefico, come ad esempio la colletta alimentare. Altrettanto preziosi i momenti di sensibilizzazione concreta, specialmente nei confronti del mondo giovanile, come la partecipazione a “Puliamo il Parco”, in collaborazione con il Parco fluviale Gesso e Stura, che ogni anno ad ottobre vede un gruppo di classi delle scuole superiori cuneesi impegnate in un’operazione di pulizia approfondita di alcune zone del Parco, quest’anno nell’area di Basse Stura.
Per concludere, vanno citati i corsi di aggiornamento e le attività di formazione, oltre alle esercitazioni di protezione civile con il Coordinamento Provinciale, che permettono di mantenere alto il livello di attenzione e preparazione all’emergenza.
“I volontari svolgono un’attività preziosa per il nostro Comune e per tutta la cittadinanza. La sicurezza e la difesa del territorio sono tematiche che arrivano alla ribalta delle cronache solo in casi di disastri ambientali o tragedie, ma sono le attività di prevenzione e le esercitazioni svolte nel corso dell’anno che ci permettono di arrivare attrezzati e fronteggiare meglio le emergenze. Non dimentichiamolo.” hanno voluto sottolineare il Sindaco Federico Borgna, responsabile unico del gruppo con prerogativa di nominarne il coordinatore, e l’Assessore alla Protezione Civile Davide Dalmasso, durante un momento conviviale che ha chiuso il 2013 ed ha visto la consegna dei consueti riconoscimenti a coloro che sono stati più presenti nel corso dell’anno.

ATTIVITA' ANNO 2012

Il 2012 dei 37 volontari del Gruppo Comunale della Protezione Civile di Cuneo ha significato 2500 ore di servizio, tra interventi straordinari e trasferte sul territorio nazionale colpito da emergenze da una parte e operazioni programmatiche e di routine ma altrettanto importanti per la sicurezza.
La prima, e certamente più impegnativa, missione è stata quella dello scorso giugno in Emilia Romagna. Anche i volontari della Protezione Civile del Comune di Cuneo hanno infatti prestato il loro aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto di maggio in Emilia. Una squadra di 5 persone del Gruppo comunale è stata nei campi e nelle tendopoli allestiti a San Giacomo Roncole, nel comune di Mirandola, e gestiti dalla Protezione Civile della Regione Piemonte. I volontari si sono occupati della gestione del Campo 2, occupandosi nello specifico prevalentemente della preparazione e distribuzione di pasti e in generale del servizio mensa. Altro intervento “in trasferta” quello per cui i volontari hanno prestato servizio in Umbria, durante l’emergenza neve dello scorso febbraio.
Naturalmente va poi ricordata tutta l’attività sul territorio: una continua opera di controllo e monitoraggio della situazione, in un’ottica di prevenzione sicura. Per citare solo alcuni esempi, quelli che hanno impegnato in maniera più intensa il Gruppo comunale cuneese, l’operazione “Paesi sicuri” a Santo Stefano Belbo e l’operazione “Grana in sicurezza” a Caraglio, due iniziative realizzate in collaborazione con il Coordinamento Provinciale.
Decisamente di minor criticità ma altrettanto preziose le collaborazioni in occasione di manifestazioni ed eventi organizzati dal Comune di Cuneo, per citarne solo alcune la Straconi, l’Ecomaratona, la Fausto Coppi, Corri in Rosa e molte altre, anche a scopo benefico, come ad esempio la Colletta alimentare. Infine, non vanno dimenticati i corsi di aggiornamento e le attività di formazione, oltre alle esercitazioni di protezione civile con il Coordinamento Provinciale, che permettono di mantenere alto il livello di attenzione e preparazione all’emergenza.
 “I volontari svolgono un’attività preziosa per il nostro Comune – ha voluto sottolineare l’Assessore alla Protezione Civile Davide Dalmasso -, ma non solo, come dimostra la loro attiva partecipazione in situazioni di estrema emergenza come è stata, per fare un solo esempio, quella del sisma in Emilia Romagna. In tutti i casi un sostegno concreto e prezioso alla popolazione”. 

ATTIVITA' ANNO 2011

È stato un anno intenso quello dei volontari del Gruppo Comunale della Protezione Civile di Cuneo: 45 quelli che hanno prestato il loro servizio nel corso dell’anno appena concluso, per un totale di 3900 ore.
Un 2011 che si è aperto con l’inaugurazione, lo scorso maggio, della nuova sede, in località Tetto Garetto, di proprietà della Società “AGC Flat Glass Italia”, che è stata concessa in comodato gratuito all’Amministrazione comunale e che è stata oggetto di lavori di ristrutturazione e adeguamento degli impianti e da maggio è completamente operativa ed è divenuta la base del prezioso lavoro di questo corpo di volontari, fortemente impegnato nelle attività di prevenzione e di emergenza sul territorio del Comune.
Un esempio per tutti l’evento alluvionale dello scorso inizio novembre, quando i volontari sono stati massicciamente impegnati sul territorio in una continua opera di controllo e monitoraggio della situazione, specialmente nelle zone di maggior criticità in prossimità dei fiumi. “Un operato che si è rivelato determinante per una buona gestione dell’allerta e per garantire la sicurezza ai cittadini”, come ha voluto sottolineare il Sindaco ad emergenze rientrata.
Ma, al di là delle emergenze, sono molte altre le attività che i volontari portano avanti durante l’anno, in modo tale da arrivare preparati alle situazioni di emergenza.
Anzitutto la determinante collaborazione durante le manifestazioni e gli eventi organizzati dal Comune di Cuneo, poi la partecipazione e organizzazione di attività di formazione e corsi di aggiornamento e le esercitazioni di protezione civile con il Coordinamento Provinciale. Non ultime la partecipazione alla spedizione in Liguria in occasione dell’emergenza alluvione, insieme al Coordinamento Provinciale, e il decisivo contributo alla sistemazione della nuova sede. 

ATTIVITA' ANNO 2009

L’anno 2009 per il gruppo comunale verrà ricordato negli anni futuri per molte ragioni, principalmente per il notevole apporto dato alla popolazione durante i tragici eventi del terremoto che ha colpito l’Abruzzo, ben 18 volontari in otto (8) turni settimanali sono stati utilizzati nelle 4 tendopoli allestite dal Coord. Prov. di Cuneo nel comune di Tempera, per un totale di 5183 ore a cui vanno aggiunte circa 90 ore di raccolta a preparazione dei materiali fatte da altri volontari del gruppo. Esperienza positiva ma molto impegnativa specialmente a livello emotivo. Un’altra ragione sono il raggiungimento dei 10 anni dalla fondazione del gruppo e dopo molti anni di richieste ed incontri con i responsabili comunali, il sospirato momento dell’assegnazione di una sede definitiva degna del gruppo, sede gentilmente offertaci in comodato d’uso dalla ex vetreria di Vernante, ora AGC, sede posta al di fuori (5 km.) dal concentrico cittadino, ma strutturalmente e come spazio conforme alle nostre esigenze. In dotazione al gruppo, in sostituzione del vecchio pick-up, il comune ha provveduto all’acquisto di un nuovo mezzo mod. Mazda. E' ritornato a Cuneo nuovamente il Giro d’Italia, l’annuale corsa ciclistica “Fausto Coppi” il Giro delle Valli, la 1° maratona città di Cuneo e altre manifestazioni qui sotto succintamente elencate. Tra le varie esercitazioni effettuate dal gruppo nel corso dell’anno 2 sono state significative per la loro rilevanza teorica/pratica, la prima il corso di “guida sicura” svoltosi presso l’apposita struttura di Asti e la seconda, il ”corso di monitoraggio aste metriche fluviali” svoltosi il 24-24 Ottobre presso il comando dei Vigili del Fuoco di Cuneo, con esercitazioni pratiche nella diga di Entracque e il 7-8-Novembre presso il comando Vigili del Fuoco di Varallo Sesia le cui esercitazioni pratiche si sono svolte nel turbinoso fiume Sesia. Il totale complessivo delle ore in cui sono stati impegnati i volontari tra attività e riunioni preparatorie ed asseblee mensili e stato di 7414,50, record assoluto.

ATTIVITA' ANNO 2008

L’anno 2008 ha visto il gruppo seriamente coinvolto in molteplici attività che hanno interessato il Comune di Cuneo e non solo. L’emergenza piogge nel mese di maggio ha impegnato il gruppo per molti giorni con circa 152 ore di attività e per un totale di 30 volontari operativi. Al grandioso avvenimento della tappa del “TOUR DE FRANCE” nel periodo 18-22/07 hanno partecipato 60 volontari per un complessivo di ore 370. Altri numerosi impegni riportati in tabella hanno impegnato il gruppo. 4 giorni di operazione “adottiamo una Valle”: grandiosa operazione provinciale organizzata dal Coordinamento Provinciale Protezione Civile che ha coinvolto tutti i gruppi della provincia con più di 1000 volontari al lavoro. Il nostro gruppo è stato impegnato in valle Grana, precisamente a San Pietro di Monterosso Grana nel vallone del rio Rosso; con 46 volontari per 470 ore. Abbiamo aderito anche all’operazione “Puglia” nel mese di Agosto con uno di noi che per 10 giorni ha collaborato allo spegnimento di incendi nei comuni di Vieste e Peschici . L’impegno forse più gravoso è stato quello dell’emergenza neve che ha colpito le nostre città e montagne per moltissimi giorni. Ci ha visti impegnati anche in altri comuni (Bossea, Demonte, Monterosso Grana e Vernante ) in svariate attività, sgombero dei tetti, taglio degli alberi caduti che ostruivano le strade, trasporto di acqua potabile (1500 litri) per rifornire gli abitanti dei paesini isolati.

Complessivamente il gruppo è stato impegnato in circa 100 attività e per un totale di 3120 ore ovviamente escludendo quelle ore impegnate in assemblee e riunioni varie, conteggiando anche queste ore che comunque denotano un impegno costante si arriva ad un totale di ore 3720.

Come ogni anno il comune ha provveduto ad aggiornare e migliorare l’attrezzatura del gruppo con l’acquisto di una motosega, di una idropulitrice, un aspiratore per polvere e liquidi necessario alla manutenzione e pulizia del parco automezzi. L’acquisto di 3 imbracature è stato provvidenziale per la sicurezza nello sgombero dei tetti dalla neve a Bossea.

ATTIVITA' ANNO 2007

Nel corso dell’anno 2007 sono successi molteplici avvenimenti e novità, primo l’integrazione nel gruppo dei e delle nuovi/e volontari/e (24) che hanno portano nel gruppo una ventata di entusiasmo e idee, quindi la stupenda 80° Adunata nazionale degli Alpini che ha visto il gruppo nel suo insieme coinvolto per molti giorni, 488 ore di impegno totale e 1700 Km percorsi con i tre mezzi a disposizione, svolgendo compiti di sorveglianza e pattugliamento diurno e notturno. In quei giorni è inoltre scoppiato un enorme incendio presso i magazzini della ditta Lannutti.

A Marzo si è svolto un incontro a livello provinciale con il responsabile nazionale della Protezione Civile dott. Bertolaso.

Complessivamente il gruppo composto da 52 volontari ha svolto 107 attività per un totale di 2660 ore, escludendo ovviamente (come negli anni precedenti) le ore impegnate in riunioni, che dal 2008 in poi verranno conteggiate, visto che rappresentano comunque un impegno da parte dei volontari.

Nell’anno si è provveduto ad aggiornare la dotazione del gruppo con l’acquisto di una pompa sommersa dalla potenza di 450 l/min con le relative tubazioni e 10 radioricetrasmittenti.

Infine si sono svolte diverse esercitazione sull’utilizzo delle attrezzature in dotazione al gruppo: motoseghe, decespugliatori, potatore e motopompa dalla capacita di aspirazione di ben 1640 l/min e radioricetrasmittenti.

ATTIVITA' ANNO 2006

Nel corso dell’anno 2006 i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile composto da 32 aderenti ha svolto 60 attività di varia natura per un totale di 1494 ore.

Non vengono riportate le attività che comprendono gli impegni periodici di verifica di funzionamento dei materiali in dotazione al gruppo: motoseghe, decespugliatori e potatore, generatore di corrente e motopompa (mensile), verifica di funzionalità e ricarica delle radio ricetrasmittenti (mensile), lampade portatili (trimestrale) che ammontano a circa 80 ore annuali. Non vengono riportate le riunioni mensili effettuate l’ultimo venerdì del mese alle ore 21,00 presso la sede provvisoria del gruppo sita nell'ex sala contrattazioni in Piazza Foro Boario per circa 550 ore annuali. Non vengono altresì registrate le ore di impegno sia del responsabile del gruppo o di singoli volontari per incontri con i responsabili comunali della Protezione Civile.

Nel secondo semestre dell’anno si è anche provveduto a sostituire i volontari che per vari motivi hanno dato le dimissioni, così da ricostituire un organico completo.

Si è inoltre provveduto ad aggiornare il parco macchine, acquistando un pik-up Mitsubishi modello L200D usato, immatricolato nell’anno 1991, grazie a un contributo regionale del 50%.

E' aumentata anche l’attrezzatura, con l’acquisto di una nuova motosega e relativa dotazione di sicurezza (tuta antitaglio, stivali, guanti e casco con visiera e paraorecchie) prevista dalle vigenti normative di legge. 

ATTIVITA' ANNO 2005

Nel corso dell'anno 2005, il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile è stato composto da 46 iscritti, impegnati in un totale di 70 interventi pari a 1746 ore circa.

Attività principali

Descrizione

N. volontari

N. ore

Riprese televisive "Italia che vai"

8

32

Sopralluoghi sul territorio comunale

44

165

Pulizia pista ciclabile

25

82

Manifestazioni varie

154

664

Operazione San Bernardo

17

264

Raccolta rifiuti

32

208

Verifica e monitoraggio inquinamento elettromagnetico

15

34 


ATTIVITA' ANNO 2004

Nel corso dell'anno 2004, il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile è stato composto da 50 iscritti, impegnati in un totale di 36 interventi pari a 1269 ore circa.

Attività principali

Descrizione

N. volontari

N. ore

Sgombero neve del 21/02/2004

13

60

Pulizia e riordino sede provvisoria di Piazza Foro Boario

22

69

Pulizia pista ciclabile torrente Gesso

29

150

Semaforo logistico Valle Stura

16

88

Manifestazioni varie

144

696

Pulizia del torrente Grana

43

206 


ATTIVITA' ANNO 2003

Nel corso dell'anno 2003, il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile è stato composto da 52 iscritti, impegnati in un totale di 37 interventi pari a 1800 ore circa.

Attività principali

Descrizione

N. volontari

N. ore

Pulizia e riordino sede provvisoria di Piazza Foro Boario

26

90

Pulizia pista ciclabile torrente Gesso

30

180

Servizio logistico incendio Valli Gesso e Stura del 07/09/2003

5

40

Amico Fiume

39

288

Pulizia dei torrenti Grana e Colla

44

202

Monitoraggio torrenti in occasione delle piogge intense dei giorni 1 - 4 dicembre 2003

9

40

Alluvione Francia Meridionale - Arles

7

600 

PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
03.07.2020 - Ambiente, Lavori Pubblici, Polizia Municipale

Chiusura al transito di corso Marconi per indagine sullo stato di salute e di sicurezza dei cedri

Domenica 5 luglio, dalle ore 7 alle ore...

02.07.2020 - Ambiente

Distribuzione sacchetti per la raccolta differenziata dei rifiuti

AVVISO DEL CEC - Consorzio Ecologico...

26.06.2020 - Ambiente e Mobilità, Parco Fluviale

L’estate al Parco fluviale: in sicurezza e con tante proposte da vivere immersi nella natura

Dopo la riapertura della Casa del Fiume...

17.06.2020 - Ambiente e Mobilità

Riapertura ascensore inclinato

Si comunica che nella giornata odierna,...